Uno su tre atti di bullismo a scuola

In Italia il 35% dei ragazzi è stato vittima di episodi di bullismo, di cui uno su tre a scuola.
Il fenomeno è in crescita: in base ai dati raccolti dal Centro nazionale di ascolto di Telefono Azzurro, nel biennio 2013-2014, a fronte di un totale di 3.333 consulenze su problematiche inerenti la salute e la tutela di bambini e adolescenti, le situazioni di bullismo e cyberbullismo riferite sono state 485, ovvero il 14,6% del totale.

Proprio per contrastare questa “epidemia”, fino al prossimo 21 dicembre è in programma la campagna di Sms solidale contro il bullismo e il cyberbullismo, promossa da Telefono Azzurro Onlus. Si potrà donare 1 euro per ciascun messaggino inviato al 45596 e 2 euro per ogni chiamata fatta allo stesso numero da rete fissa.

I fondi raccolti, spiegano i promotori, serviranno per sostenere la linea di ascolto gratuita 1.96.96 – che offre 24 ore su 24 assistenza ai ragazzi vittima di bullismo ma anche agli adulti che sono loro accanto – e per realizzare i progetti di prevenzione promossi dall’associazione nelle scuole e negli ambiti extrascolastici.

Da una recente indagine curata da Doxa Kids in collaborazione con Telefono Azzurro su oltre 1.500 giovani dagli 11 ai 19 anni su tutto il territorio italiano, il 35% dei ragazzi è stato vittima di episodi di bullismo.

Analizzando gli interventi dell’associazione per questi episodi, è possibile osservare come il trend sia in aumento, soprattutto negli ultimi anni: si è passati dall’8,4% del 2012 al 13,1% del 2013, per arrivare al 16,5% di quest’anno.

Le segnalazioni arrivano soprattutto da Lombardia (12,4%), Veneto (10,2%) e Lazio (7,2%). I bambini e gli adolescenti coinvolti sono principalmente femmine (nel 56,3% dei casi), tra gli 11 e i 14 anni (nel 40,6% dei casi). Infine, il 10,2% dei bambini e adolescenti coinvolti è di nazionalità straniera.

 

Taggato , , , . Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *