Sviluppare un modulo Clil

Nella presentazione allegata di Scozzafava, dopo una presentazione atta a spiegare il significato del termine CLIL e in cosa consiste questa metodologia, propone una scheda didattico-metodologica e le parti per lo sviluppo del modulo CLIL che di seguito vengono riportate.

1. Prima parte (in classe)

– Introduzione al tema con specifico glossario bilingue;

– Presentazione di documenti autentici, visione di film e/o realizzazione di cartelloni;

– Presentazione della scheda CLIL preparata dall’insegnante e della sitografia indicata;

– Spiegazione in lingua della scheda CLIL;

– Verifica della comprensione da parte degli alunni.

2. Seconda parte (nel laboratorio di informatica)

– Analisi della sitografia e visione dei siti online presentati nella scheda CLIL;

– Ricerca da parte degli studenti (in modo individuale o a piccoli gruppi) di link web per ampliare la sitografia;

– Redazione di una breve scheda CLIL da parte degli studenti.

3. Terza parte (in classe, in laboratorio di informatica ed eventualmente all’esterno della scuola)

– Verifiche sommative (test linguistico/comunicativi);

– Follow-up (database e/o dispensa e/o gita didattica).

In allegato:
scozzonava_come_si_sviluppa_un_modulo_clil.pdf

Taggato , , . Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *