Gli studenti col Chromebook facciano attenzione alla privacy!

Privacy degli studenti a rischio con Google

L’Electronic Frontier Foundation accusa Google che starebbe invadendo pesantemente la privacy degli studenti che utilizzano i computer Chromebook e le altre applicazioni del colosso di Montain View progettate per l’uso scolastico.
La EEF ha denunciato ufficialmente Google alla Federal Trade Commission, l’autorità USA che si occupa di antitrust.

Sembra che i Chromebook siano impostati in modo tale da raccogliere più dati possibile sulle ricerche dei ragazzi in Rete, soprattutto per quanto riguarda le abitudini legate alla visualizzazione dei video.
Goggle sostiene che nei suoi computer non c’è nessuna funzione o impostazione contro le norme.
L’accusa invece afferma che Google starebbe sfruttando i dati raccolti sugli studenti di tutte le età, dalle scuole materne fino al diploma, per migliorare i propri servizi e quindi profitti.

Resta da vedere se e quanto la raccolta di questi dati violi gli accordi sulla privacy siglati da Google a proposito delle applicazioni per l’educazione.

Taggato , , , . Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *