Progetto salute EDULife

ll Dipartimento Politiche Antidroga della Presidenza del Consiglio dei Ministri, in collaborazione con il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, promuove anche per l’anno scolastico 2013-2014 il Progetto EDULife (www.drogaedu.it) con l’obiettivo di rispondere all’esigenza di potenziare l’azione di divulgazione dei messaggi e delle attività di prevenzione/informazione relativamente all’uso di sostanze stupefacenti, ai loro effetti e ai comportamenti di salute, attraverso strumenti e tecnologie innovative mediante le quali veicolare informazioni scientifiche chiare ed accreditate.

Tale obiettivo viene perseguito anche attraverso l’organizzazione di incontri con studenti ed insegnanti delle scuole secondarie di primo e di secondo grado, utilizzando un innovativo sistema di comunicazione basato sulla tecnologia della videoconferenza. Questo sistema, completamente gratuito per le scuole aderenti e ben sperimento durante gli scorsi anni in diversi contesti scolastici, rappresenta un metodo tecnologico di apprendimento a distanza in grado di mettere facilmente in contatto con esperti nazionali ed internazionali del settore, dislocati anche molto lontano dalla scuola, studenti ed insegnanti, dando loro la possibilità di recepire informazioni, scambiare idee e ricevere materiale didattico.
In questo contesto viene offerta alle scuole secondarie di primo e di secondo grado la possibilità di far partecipare i propri studenti ad incontri informativi via web con esperti sul tema della prevenzione dell`uso di droghe. Pertanto, qualora interessati, Vi invitiamo compilare la scheda di manifestazione di interesse, allegata alla presente comunicazione, ed ad inviarla all’Indirizzo mail info@drogaedu.org oppure via fax al numero +39 045 8076272 Per ulteriori informazioni e inoltre possibile contattare la segreteria organizzativa di progetto al numero telefonico +39 045 8076206.

Modello manifestazione di interesse

Report attività 2013

Taggato , , , . Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *