L’UE torna a scuola

L’iniziativa della Commissione europea “L’UE torna a scuola” prevede che dal 13 al 24 ottobre 2014, per la prima volta anche in Italia, i funzionari delle istituzioni europee torneranno per un giorno nella scuola secondaria che hanno frequentato, per presentare il lavoro che oggi svolgono nell’Unione Europea.

L’iniziativa “L’UE torna a scuola”, già avviata in altri paesi, dà ai giovani la possibilità di conoscere da vicino le istituzioni europee, i loro compiti e le loro attività, attraverso i funzionari europei, che, per un giorno, diventeranno il “volto” dell’Europa e, nello stesso tempo, anche quello della comune scuola di appartenenza e provenienza.

Nel 2013 circa 500 funzionari europei sono tornati nelle loro vecchie classi e hanno dialogato con oltre 65 mila studenti in 886 scuole di 22 Stati membri dell’UE; hanno illustrato documenti audiovisivi, risposto a interrogativi, proposto giochi e quiz, coinvolgendo e suscitando la partecipazione degli studenti e dei loro docenti. Le scuole hanno mostrato grande interesse e curiosità, rivolgendo numerose domande ai funzionari europei, per esempio sulle possibilità di studio e di lavoro all’estero, sui modi per accedere alle opportunità offerte dall’Unione europea, oltre che su molti altri temi.

Dal 13 al 24 ottobre saranno circa 250 i funzionari italiani delle istituzioni europee che torneranno per un giorno nella scuola secondaria dove hanno studiato.
Per discutere i contenuti della visita e concordare le opportune attività preparatorie i funzionari selezionati per prendere parte all’iniziativa prenderanno contatti con le loro scuole a partire già dalla fine del mese di maggio.

Taggato , , . Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *