L’Agenda Digitale e i tablet

limL’Agenda Digitale è l’insieme dei provvedimenti decisi dal Governo per diffondere sempre più la tecnologia, le strutture e i servizi digitali a livello sanitario, sociale, amministrativo, nel campo dei servizi pubblici e privati, col preciso intento di accelerare la crescita dell’Italia. Nel Decreto Legge del 18 ottobre 2012, n° 179 “Ulteriori misure urgenti per la crescita del Paese” – sono previste le misure per l’applicazione concreta dell’AD. I principali interventi sono previsti nei settori: identità digitale, PA digitale/Open data, istruzione digitale, sanità digitale, divario digitale, pagamenti elettronici e giustizia digitale. Per la scuola ora i libri dovranno essere in digitale, anche con un supporto cartaceo e le famiglie dovranno mettere a disposizione dei figli un tablet: la spesa complessiva per il supporto e i testi non dovrà superare il tetto previsto dalla legge per soli libri. Nel caso di famiglie disagiate, la scuola sarà obbligata a intervenire fornendo lei stessa il dispositivo. Tutto questo doveva essere obbligatorio a partire dall’anno scolastico 2013/2014 per le scuole superiori e a partire dall’anno successivo per elementari e medie. Ma la situazione precaria dell’Italia, porterà certamente a dei rinvii. Anche perché digitalizzare i processi didattici, creare infrastrutture e formare gli insegnanti non è di certo una cosa facile che si possa fare in breve tempo come certi geni lasciano a volte intendere. Il futuro comunque della scuola sarà digitale. In classe entreranno i tablet per fare lezioni più coinvolgenti e interessanti e imparare di più e meglio.

Taggato , . Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *