KitXKids

kitkidsSulla piattaforma sviluppata da Microsoft “Apprendere in rete”, una community destinata all’aggiornamento dei docenti e alla condivisione di risorse ed esperienze didattiche innovative, esiste da più di un anno e molte scuole lo stanno già utilizzando un software gratuito e liberamente scaricabile a condizione di disporre del classico pacchetto Office (versione 2007 o 2010) sui PC dei laboratori di informatica. Il programma chiamato KitXKids insegna ai bambini delle scuole primarie e secondarie di primo grado i rudimenti di Word, Excel e PowerPoint. L’idea del progetto KitXKids, nato nel novembre 2011 dalla collaborazione tra Microsoft Italia e ANSAS (oggi nuovamente INDIRE), scaturisce da una considerazione di fondo: qualsiasi lavoro si voglia intraprendere oggi al PC – particolarmente in ambito scolastico – non può prescindere dalla conoscenza di un programma di videoscrittura, di calcolo elettronico o di presentazione. Insegnare ai più piccoli a elaborare e costruire contenuti didattici con l’aiuto di questi tre software permette ai docenti di raggiungere obiettivi che vanno ben oltre quelli disciplinari. Lo scenario di apprendimento si allarga includendo abilità e competenze trasversali di tipo tecnologico indispensabili nella società digitale.
KitXKids ha un’impostazione semplice e una grafica intuitiva grazie alla quale gli studenti possono familiarizzare con la gestione di documenti, la scrittura e la formattazione di testi, iniziare a lavorare con file multimediali, creare tabelle, fogli di calcolo, grafici e presentazioni. Le funzionalità più utilizzate sono dotate di un accesso rapido e sono uguali in tutti e tre gli applicativi, per quelle più complesse viene offerta una maschera di aiuto allo studente. L’applicazione è rivolta anche ai docenti che hanno a disposizione funzioni di revisione facilitate per agevolare le correzioni e condividerle con gli alunni.
L’utilizzo del programma che semplifica le principali applicazioni di Office è vantaggioso rispetto all’impiego immediato dei programmi standard perché consente ai più piccoli di essere indipendenti nell’elaborazione di testi, presentazioni e fogli di calcolo, lavorando con facilità e velocità, in modo intuitivo e divertente. Un approccio immediato ai programmi originali opporrebbe maggiori difficoltà ai bambini in termini di tempo, autonomia e qualità, limitando di fatto la gratificazione personale e la creatività e rallentando il processo di apprendimento. Lo step intermedio di KitXKids favorisce senza dubbio un successivo utilizzo più consapevole dei “programmi normali” o degli omologhi open source. La piena e completa acquisizione delle competenze nell’utilizzo dei programmi di produzione testi, fogli elettronici e presentazioni sarà raggiunta in seguito col conseguimento della patente europea ECDL.

Taggato , , . Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *