Chiuso il servizio di posta certificata del Governo

pec a pagamentoLa notizia ha colto di sorpresa un po’ tutti: a partire dal 18 settembre 2015 le caselle PEC registrate sul sito www.postacertificata.gov.it cesseranno la loro attività definitivamente, da marzo sono attive solo in ricezione.
Oltre ad essere un servizio comodo per tutti i cittadini, la PEC rappresentava un notevole passo in avanti per la tanto sbandierata digitalizzazione del paese. Come saprete, la PEC consente di inviare messaggi di posta elettronica, documenti e materiali alla P.A. con la stessa validità di una raccomandata con ricevuta di ritorno.
La sospensione del servizio è un ennesimo caso di … malgoverno e di … favori ai privati perché, in effetti, l’uso della PEC potrà proseguire con tre fornitori che permetteranno di utilizzarla gratuitamente per il primo anno e in seguito a pagamento. I tre fornitori che ne beneficeranno sono Aruba Pec, Infocertr e Poste.
Permettetemi un’osservazione: a pagare sono sempre i cittadini. Questa è, purtroppo, la politica dei nostri governanti.

Taggato , . Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *