App Inventor 2

Cos’è MIT App Inventor 2?

E’ un ambiente di sviluppo alla portata di tutti per creare App nel sistema operativo Android, nato nel 2009 da Google e sviluppato ora dal MIT di Boston.

L’obiettivo è consentire a tutti di creare la propria App.

MIT app inventor android makers disabilità

Il pubblico cui Mit App Inventor 2 si rivolge è costituito da: Educatori, Amministratori pubblici, Volontari, Hobbisti…

 

 

 

Gli stessi utenti animano numerosi Forum e Blog dove trovare interessanti esempi, in Open Source, e suggerimenti (qui un utilissimo Blog in Italiano: Seblogsapp).

Come funziona?

E’ davvero semplice, anche se non così da poter essere illustrato in poche righe 🙂

Accenniamo solo alcune caratteristiche.

Il creatore di App è chiamato a operare su due ambienti: il “Designer” e quello dedicato ai “Blocks”.

Il Designer è il luogo in cui ci occupiamo dell’aspetto della nostra App: dalle immagini di sfondo, ai componenti che vogliamo utilizzare (Bottoni, Sensori, Sprite, Bluetooth…), alle caratteristiche del testo…

Ecco come si presenta l’interfaccia: al centro c’è lo schermo di un dispositivo Android, a sinistra i componenti che selezioniamo trascinandoli sullo schermo (Drag and Drop), a destra le opzioni per personalizzare l’utilizzo.

disabilità mit app inventor apprendimento android

Il software è Block-Based, basato su blocchi d’istruzioni che si incastrano, come fossero pezzi di puzzle solo con altre istruzioni “compatibili”: idea interessante per evitare i noiosi errori di sintassi dei linguaggi di programmazione classici.

Ecco allora come si presenta l’interfaccia Blocks: con le “istruzioni” disponibili a sinistra e il foglio per comporle a destra.

Bloks MIT App inventor disabili apprendimento android

Quali sono i primi passi?

E’ necessario avere un account Google.

MIT App Inventor funziona su Mac, su Windows e su Linux.

N.B.: Non funziona su Explorer, occorre usare Firefox o Safari o Chrome.

Naturalmente il modo di lavorare più comodo e funzionale è quello di avere a disposizione anche un Tablet o un Cellulare Android connesso alla stessa Wireless del Computer.

In caso contrario è possibile scaricare un emulatore (non molto funzionale, secondo la mia esperienza) o collegare il dispositivo Android al Computer con la porta USB.

Sul dispositivo Android andrà installata (ecco il link) un’App (MIT AI2 Companion App) che consentirà di testare le nostre App, oltre ovviamente a utilizzarle quando saranno pronte.

A quel punto basterà andare sul sito  cliccare il pulsante Create ed accedere all’ambiente di sviluppo con le proprie credenziali Google.

Perché MIT App Inventor 2 è interessante per noi?

  1. Perché ci consente di creare delle App completamente personalizzate, di tagliare l’abito su misura del singolo utilizzatore.
  2. Perché offre possibilità all’utente di personalizzare ulteriormente l’applicazione.
  3. Perché è relativamente semplice.
  4. Perché è Open Source e incontra quindi la nostra idea di conoscenza per tutti senza costi proibitivi.
  5. Perché sono disponibili in rete parecchi tutorial e forum in cui è possibile essere aiutati.
Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *