DNS Jumper

Problemi con il collegamento web del vostro PC? Sì.
Allora provate a risolverli con i miei consigli.

Di default, quando navighiamo vengono utilizzati i DNS del provider che fornisce la connessione a Internet. A volte, però, possono essere sovraffollati rendendo più lenta la navigazione, oppure il provider può applicare dei filtri bloccando l’accesso a determinati siti. Per risolvere questi problemi possiamo usare il tool DNS Jumper (versione in italiano).
Dopo averlo avviato, clicchiamo su “DNS più veloci” e poi su “Inizia test DNS”per effettuare un test e trovare i DNS più veloci. Torniamo quindi alla scheda principale, in “Seleziona una scheda di rete” selezioniamo la scheda di rete del PC con la quale siamo connessi al router e in “Seleziona un Server DNS” selezioniamo i DNS più veloci risultati dal test.
Non resta che cliccare su “Applica DNS”.

Se abbiamo più dispositivi connessi in casa che utilizzano la medesima connessione possiamo applicare i DNS direttamente sul router. Per farlo col browser rechiamoci nell’interfaccia di gestione (solitamente si digita l’IP 192.168.1.1). Spostiamoci nella sezione WAN da cui è possibile configurare i parametri per la connessione a Internet. Disabilitiamo la connessione automatica al server DNS e impostiamo manualmente i DNS utilizzando quelli che abbiamo trovato con DNS Jumper. Dopo aver applicato le modifiche tutti i dispositivi connessi alla rete di casa navigheranno con gli stessi DNS.

 

Fotoritocco dal browser con Befunk

I programmi di fotoritocco che funzionano direttamente dal browser hanno raggiunto una qualità e una completezza stupefacente. Come nel caso di Befunk, un software per la grafica e il fotoritocco  che possiamo usare senza installare nulla nel nostro computer.
Befunk è principalmente un software per  ritoccare le foto e la qualità dei filtri e delle opzione che contiene è sorprendente, al punto da arrivare al miglioramento dei tratti femminili nei ritratti con l’applicazione di fondotinta, mascara e rossetto. Oltre a questo troviamo le regolazioni tradizionali di colore, luminosità e cosi via, ma c’è molto di più. Befunk può anche creare collage, composizioni e persino funzionare come Designer per biglietti, volantini e poster.

Per cominciare ad usarlo, andiamo all’indirizzo www.befunk.com/it. La pagina iniziale mostra una panoramica del sevizio. Facciamo clic su Inizia.
Il menu in alto permette di scegliere una delle tre attività: Editor fotografico, Crea collage e Designer: Se scegliamo la prima opzione, dobbiamo caricare una foto facendo clic su Carica e scegliamo la sorgente nel nostro computer, un servizio cloud o una foto su Facebook. Una volta caricata l’immagine, possiamo iniziare a modificarla per mezzo del menu a sinistra. Molto interessante è la sezione per la modifica dei  ritratti, con trucchi di ogni tipo.
Con Designer non hai più bisogno di Photoshop, famosissimo software a pagamento. Con Designer Toolset, è facile fare dei disegni grafici completamente personalizzati.
Befunk è disponibile anche come App per Android e per iPhone

EssentialPIM ovvero come organizzare le giornate

essentialPimEssentialPIM  è un software, funziona da agenda, rubrica e gestore di posta elettronica. Si scarica all’indirizzo www.essentialpim.com/it.
E’ tutto in italiano e assolutamente gratis. E’ disponibile per Windows, e come App per Android e iOS. L’edizione base disponibile ha tutti gli strumenti che possono servirci per gestire dal computer i nostri impegni, i contatti e anche la posta elettronica, così da avere l’intera situazione sottomano in un’unica finestra di lavoro ben suddivisa e presentata.

I suoi punti di forza:

  • è uno strumento davvero completo e raffinato
  • molto intuitivo e facile da usare
  • volendo, dispone anche di un servizio cloud
  • funziona pure come rubrica

Al primo avvio ci presenta una schermata con alcuni esempi per darci modo di vedere come funziona.
– Nuova agenda: dal menu File scegliamo Nuovo e poi file di dati EPIM, per creare una nuovo agenda da zero. Inseriamo i dati.
– Nuovo impegno: facciamo clic su un giorno del calendario in basso a sinistra e poi su una delle righe nella finestra. Inseriamo i dati.
– La rubrica: alla voce rubrica inseriamo i dettagli dei nostri contatti personali o di lavoro. Possiamo indicare telefono, indirizzo, foto, note e persino data di nascita.

Musescore

musescore
MUSESCORE: PER LEGGERE, SCRIVERE, RIASCOLTARE LE NOTE DI UNO SPARTITO

Ecco un software didattico che può davvero cambiare il nostro modo di fare musica con i bambini. Chi ha la fortuna di utilizzare una lim in classe o un proiettore interattivo può facilmente scaricare questo programma che insegna a scrivere, leggere le note su uno spartito, ascoltando man mano la melodia che sto creando.
Questo programma ci invita ad imparare per prove ed errori, scrivere ascoltando e scoprendo che le note salgono e scendono sul pentagramma esattamente come le sentiamo salire e scendere in una melodia.
Anche insegnanti con poche competenze musicali possono aiutare i bambini a comprendere i valori delle note, quarti ed ottavi, note lunghe e note corte, pause da un ottavo e da un quarto.
La necessità di completare la battuta musicale, stimola il collegamento fra matematica e musica, note musicali e frazioni. La possibilità di inserire il testo sotto ogni nota porta i bambini a riflettere sulla divisione in sillabe insita nel canto.
Sito di riferimento per il download e tutorial in inglese per cominciare a usarlo https://musescore.org/it
E, udite udite, c’è anche l’App per Android sul Google Play
Su Youtube, infine, sono disponibili svariati video in italiano che aiutano ad imparare a fare tantissime cose.
Questo tutorial è di Maurizio Palmieri: https://youtu.be/zCOIKILN5s0

Drive

In questo video la prof.ssa Grazia Paladino spiega agli studenti come utilizzare un importante servizio di Google: Drive. Esso consiste in uno spazio di archiviazione gratuito, ossia in un hard disk esterno gestito da Google, dove è possibile conservare i propri file, sincronizzandoli con i propri dispositivi.
Al momento dell’iscrizione al servizio, l’utente ha a disposizione 15 GB di spazio gratuito; mentre per usi educativi vengono concessi 30 GB di spazio.
In caso di necessità è possibile acquistare dei piani aggiuntivi.

Aggiornamento di Windows 10

windows 10 updateForse non sapete che Windows 10 rimarrà l’ultimo sistema operativo di Microsoft. Non ci sarà un 11,12 e così via.
Ci saranno invece nuovi aggiornamenti, e sempre gratuiti, che apporteranno anche modifiche consistenti.
Come l’ultimo aggiornamento rilasciato in via ufficiale a fine luglio di quest’anno, detto “Anniversary Update”.
Fra le tante novità introdotte possiamo annoverare:

  • un menu Start più flessibile
  • ink worplace, una nuova funzione che permette di disegnare e prendere appunti sulle app attraverso la penna digitale
  • la finestra del controllo account utente modificata
  • Managed by Windows che consente di preservare la durata della batteria quando è impostato il risparmio energetico
  • Cortana divenuto più connesso, più personalizzato e produttivo
  • andando in Impostazioni/Aggiornamento e sicurezza, nel pannello Windows update è ora presente il link Updatye History che consente di visualizzare gli aggiornamenti installati senza passare dalle Opzioni avanzate
  • da Impostazioni/Rete e Internet si può attivare l’opzione Hotspot mobile che trasforma il Pc in un hotspot sul computer permettendo la connessione a Internet via Wi-fi fino a un massimo di 8 dispositivi
  • per Edge arrivano le estensioni
  • Skype diventa universale con integrate le funzioni testo, voce e video
  • Windows Defender sempre più potente, impostabile anche in modalità offline per scansioni più efficaci.

Queste sono solo alcune delle novità. Scopritele queste ed altre osservando attentamente il vostro nuovo Windows 10.