Scannerizzare documenti con un cellulare Android

Sono finiti i tempi in cui bisognava ricorrere ad uno scanner in carne ed ossa, di quelli ingombranti e rumorosi, per scannerizzare un documento, una fotografia o una semplice lista della spesa. Ora per scannerizzare un documento e modificarlo a piacimento vi basterà Google Drive ed uno smartphone Android. All’interno di Google Drive, insieme a Documenti, Fogli e Presentazioni, si trova la funzione scanner chiamata “SCANSIONE”(vedi foto).
Quest’applicazione dà la possibilità di scattare foto di circolari, schede e quant’altro e salvarli in formato PDF in modo intuitivo e veloce.
Provate a controllare tra le app presenti sullo smartphone, se trovate il triangolino tricolore di Google Drive non dovrete neanche fare lo sforzo di scaricare nuove app, avrete uno scanner portatile sempre con voi.

Ecco come fare:

  1. Apri l’app Google Drive Google Drive.
  2. Tocca Aggiungi Aggiungi in basso a destra.
  3. Tocca Scansione .
  4. Scatta una foto del documento di cui desideri effettuare la scansione.
    • Per regolare l’area di scansione: tocca Ritaglia Taglia.
    • Per scattare di nuovo la foto: tocca Nuova scansione della pagina corrente Aggiorna.
    • Per eseguire la scansione di un’altra pagina: tocca Aggiungi Aggiungi.
  5. Per salvare il documento finito, tocca Fine Completato.

Per impostare una scorciatoia per la scansione dei documenti:

  1. Apri i widget del telefono o tablet Android.
  2. Trova il widget “Scansione Drive”.
  3. Tocca e tieni premuto il widget.
  4. Trascinalo nella schermata Home. Ti potrebbe essere chiesto di selezionare un account.
  5. Scegli la cartella in cui salvare i documenti. Se desideri creare una cartella, tocca Nuova cartella .
  6. Tocca Seleziona. Vedrai il nome della cartella nel widget.

ClassroomScreen

ClassroomScreen è una semplicissima Startpage per creare in pochi attimi e clic uno screen/ homepage per la vostra Lim in classe.
In men che non si dica, trascinando e rilasciando le icone nel posto voluto, l’insegnante può scegliere un’immagine di sfondo fra quelle proposte, digitare istruzioni di testo, inserire un orologio, un timer, un semaforo, simboli.
Lo scopo è quello di catturare l’attenzione degli alunni all’ inizio della lezione o di un laboratorio o di un’attività particolare, cercando di creare un’atmosfera serena e rilassante in classe o anche informare sull’attività che si andrà a svolgere senza bisogno di tanti giri di parole.

Per prima cosa, scegli la lingua!

Realizzare un video didattico scomponendo un’infografica

Nel video proposto, Gianfranco Marini ci spiega come realizzare un video didattico partendo dagli elementi contenuti all’interno di un’infografica. Egli suggerisce di scegliere una buona infografica, scomporla in una serie di immagini da mettere in sequenza, montare le immagini utilizzando uno strumento di presentazione, realizzare un video mediante l’uso di programmi per lo screencast (per esempio screen-cast-o-matic), pubblicare il video su YouTube oppure su Vimeo.

Chi volesse saperne di più sulla tecnica dello “Screencast”, su quali applicazioni utilizzare e su come usarle, può consultare questo articolo in cui troverà tre applicazioni per lo screencast e i video tutorial in italiano per imparare a utilizzarle: http://gianfrancomarini.blogspot.it/2…

Software autore gratuiti

Costruire, avendo chiari gli obiettivi, per i bambini è importantissimo, non solo dal punto di vista disciplinare, ma soprattutto perché attiva abilità logiche e procedurali.
Costruire autonomamente significa utilizzare tutte le proprie risorse, imparare a progettare, esplorare, sperimentare, trarre conclusioni, trasferire conoscenze ad altri contesti… insomma “crescere” in competenza!
Vi assicuro che non solo l’entusiasmo e la motivazione dei bambini, ma anche i risultati ottenuti, vi ripagheranno abbondantemente della fatica di accompagnarli in questo percorso!!

Di seguito, alcuni software freeware che possono servire, a noi e agli alunni, ma consiglio vivamente di scaricare l’ottima guida, molto più completa e aggiornata, di Giorgio Musilli.

Lidiatext: crea mappe concettuali da testi digitali

lidiatextLidiatext è un nuovo software ed è già molto apprezzato, prodotto da Lidia Digital Learning, per la creazione di mappe concettuali da un testo digitale, che è disponibile online sul sito www.lidiaedu.com nella versione gratuita.

La novità – rispetto ad altri software per la creazione di mappe concettuali – è che Lidiatext offre la possibilità di lavorare al processo di creazione della mappa esclusivamente da computer e, prossimamente, da tablet: infatti, grazie all’inserimento del testo all’interno dell’apposita finestra, il software concentra in unico ambiente tutti gli strumenti per l’analisi del brano e la creazione di mappe concettuali.

Un vantaggio per lo studente che può apprendere facilmente, compiendo una serie di passaggi improntati ad un corretto processo cognitivo, e per l’insegnante che può seguire tutto il percorso fatto dall’allievo fino alla creazione della mappa.

Semplice da utilizzare Lidiatext permette, una volta composto o digitalizzato un testo, di lavorare su domande focali e concetti chiave attraverso i quali lo studente potrà creare la mappa concettuale, avendo sempre in evidenza il proprio percorso conoscitivo.

Grazie alla condivisione, disponibile nella versione PRO di Lidiatext, l’insegnante potrà controllare il percorso seguito da ogni studente nella realizzazione della mappa.

Lo studente, a propria volta, potrà condividere i propri elaborati con l’insegnante ed i compagni di classe, attivando così un processo di comparazione del processo cognitivo utile alla conoscenza e all’apprendimento.

Oltre a questo, Lidiatext PRO permetterà di esportare e stampare le mappe concettuali, creare una tesina, avere un proprio spazio personale nel quale suddividere gli argomenti ed avere a disposizione un dizionario integrato.

Lidiatext inoltre funziona online: non dovendo scaricare alcun software sul proprio computer, può essere utilizzato in qualsiasi luogo in cui vi sia connessione internet e con qualsiasi sistema operativo: è sufficiente registrarsi al proprio profilo personale ed iniziare.

Freemake Video Downloader

Freemake video downloadFreemake Video Downloader permette di scaricare i video da Internet. Si scarica da www.freemake.com/it.
Funziona con un semplice copia/incolla dell’indirizzo del video, converte il formato in automatico, è in italiano, dispone di alcune funzioni utili che lo rendono sicuro.

Per scaricare un video/filmato/clip musicale/trailer dovremo prima conoscere l’indirizzo. Per esempio, se il filmato si trova su YouTube, apriamo il video che ci interessa, selezioniamo l’indirizzo che vediamo nella barra di ricerca, lo copiamo con Ctrl+C.
Torniamo a Video Downloader e facciamo clic su Incolla indirizzo web. Non ci resta che scegliere il formato più adatto alle nostre esigenze e premere Scarica per iniziare il download.

I video che possiamo scaricare non sono soli quelli di YouTube (che è sicuramente il sito più importante dedicato ai video) ma di qualsiasi altra piattaforma di video come Vimeo, Ted, Blinkx, Blip.tv, Facebook.