GEOMETRIKO. Il modello didattico che sta rivoluzionando l’insegnamento della geometria

Non ci sono definizioni in grado di descrivere Geometriko in un modo che renda merito  alle innumerevoli potenzialità di questo modello didattico e ai tanti successi che sta raccogliendo tra studenti, insegnanti e famiglie.

Certamente, prima di tutto, Geometriko è un modello ludo-didattico, ma ciò che lo rende ancor più accattivante è che si gioca con le carte. Le carte non sono un videogame e gli avversari non si trovano da qualche altra parte del mondo: tutto ciò che serve per fare una partita è “materialmente” tra le mani del giocatore e gli avversari sono seduti allo stesso tavolo. Intorno ad un gesto semplice quale può essere quello di “scartare” una carta, c’è tutta una serie di azioni: si elaborano strategie di scelta, si interagisce con gli altri giocatori, ci si guarda negli occhi, si cerca la concentrazione per elaborare una domanda o per saper rispondere. E, cosa più importante di tutti, si parla il linguaggio  comune della geometria in un modo mai ottenuto prima, perché lo si fa per giocare e, certamente, per vincere. Ecco perché non è difficile comprendere il successo di Geometriko tra studenti di fasce di età così diverse (dalla Scuola Primaria, alla Secondaria di II grado): Geometriko è divertente, strategico, creativo  (per certi aspetti ricorda i più che famosi “Yu-Gi-Oh!”  e “Magic”, tanto popolari tra i bambini e gli adolescenti dagli 8 ai 14 anni) e inoltre sfrutta le conoscenze, le abilità logiche, la memoria, come qualsiasi gioco di carte molto caro anche ai ragazzi più grandi.

In breve, una partita a Geometriko si può descrivere cosi: ogni giocatore all’inizio riceve delle Carte di Attacco, le Carte Quadrilatero e una Flash-Card e  durante il proprio turno di gioco deve attaccare un altro giocatore con l’intento di fargli perdere uno dei suoi quadrilateri. Si attacca con una Carta di Attacco e colui che viene sfidato, se vuole vincere la conduzione del gioco, deve scartare una Carta Quadrilatero che soddisfi le proprietà indicate nella carta con cui è stato attaccato. Vince chi resta in gioco con almeno una carta quadrilatero oppure chi, allo scadere del tempo, ha in mano carte quadrilatero il cui punteggio complessivo è superiore a quello degli altri. Durante alcune fasi di gioco (come il “Sorteggio della Speranza”, che avviene ogni volta che un giocatore resta con una sola Carta Quadrilatero in mano), i giocatori sono chiamati a risolvere in pochi minuti alcuni problemi di geometria piana o dimostrazioni di proprietà e teoremi, tratti anche dalle Olimpiadi di Matematica e dalle prove INVALSI. Sono previste penalizzazioni per i giocatori che, giocando senza cognizione di causa, commettono errori di geometria (la “Fucilata Geometrika”) e non mancano momenti di suspense grazie alle Flash-Card, che, come accadeva con le carte “Imprevisti” e “Probabilità” del “Monopoli”, possono ribaltare le dinamiche di una partita.

L’ideatore di Geometriko, Prof. Leonardo Tortorelli, già divulgatore scientifico per il portale “Studenti.it”, autore e coautore di diversi libri, attualmente scrive per la casa editrice Erickson, docente di Matematica presso il Liceo Leonardo da Vinci di Maglie (Lecce), descrive con orgoglio la crescita del progetto, che dalla nascita ad oggi ha fatto passi da gigante in poco tempo. Racconta il Prof. Tortorelli: “L’idea iniziale è stata perfezionata dopo un triennio di formazione con la Prof.ssa Daniela Lucangeli, dell’Università di Padova, esperta di Psicologia dell’Apprendimento della Matematica. Un incontro fondamentale per la messa in opera di Geometriko. Non finirò mai di ringraziarla!”.

Oltre alla Prof.ssa Lucangeli, oggi sono molti i docenti universitari e le personalità importanti in ambito matematico, che hanno concesso il loro endorsement a Geometriko: il Prof. Domenico Lenzi (Università del Salento), il Prof. Bruno D’Amore, il Prof. Giorgio Bolondi (Università di Bologna), il Prof. Angelo Guerraggio (Università Bocconi di Milano), coordinatore del centro Pristem, e il Prof. Piergiorgio Odifreddi.

Geometriko riesce a soddisfare in pieno le finalità per cui è stato concepito:  migliorare la qualità dei risultati dell’insegnamento, creare delle situazioni didattiche più stimolanti, consolidare le conoscenze, favorire la capacità di usare i saperi acquisiti in contesti diversi da quelli tradizionali, incoraggiare la partecipazione e la motivazione degli studenti. In sostanza, con Geometriko si vince la partita più importante: vedere il divertimento negli occhi di chi impara!

Per duemila anni gli studenti hanno imparato la geometria sui testi di Euclide:
non il modo più indolore per avvicinarsi ad essa!
Le conseguenze erano immaginabili,
e la geometria è stata e rimane una delle bestie nere degli studenti.
Geometriko propone invece di impararla giocando,
che è l’attività che i giovani prediligono.
Si tratta di un piccolo passo per l’insegnante,
ma di un passo da gigante per lo studente,
che speriamo abbia conseguenze uguali e contrarie alle precedenti.
(
Piergiorgio Odifreddi)

Blendspace ++

Blendspace è un servizio web che consente di creare lezioni in modo semplice e in poco tempo. Attraverso la raccolta e l’organizzazione delle risorse già presenti in rete o da caricare (foto, immagini, video, testo, link, mappe, quiz, esercizi, ecc.) possiamo creare in poco tempo un contenitore con tutta la lezione pronta alla somministrazione. Per saperne di più su Blendspace, aprite questo link del sito VSP.
Dopo aver effettuato la predisposizione del piano didattico e dopo aver reperito i materiali da assemblare, il docente organizza la propria lezione all’interno di Blendspace.
La lezione, successivamente, può essere condivisa con i propri studenti sui principali social network utilizzati per la didattica.

ALTRI SCENARI

Il seguente video tutorial, realizzato da Luca Raina, presenta altri scenari per l’uso di questa importante risorsa nelle proprie attività con gli studenti.

Corsi gratis di Giunti Scuola per docenti scuola primaria

GIUNTI SCUOLA – È in partenza, su tutto il territorio nazionale, un nuovo ciclo gratuito di incontri di formazione dedicati ai docenti della scuola primaria. Un’occasione unica di aggiornamento e approfondimento sulle tematiche più rilevanti e attuali della scuola, con un confronto diretto con i maggiori esperti del settore.
SCOPRI IL NOSTRO CALENDARIO DI FORMAZIONE

Gli argomenti trattati

Valutazione formativa e attestazione delle competenze
Giancarlo Cerini e Silvana Loiero
Valutazione, apprendimento, certificazione, competenze… un corso per scoprire questi termini al centro del dibattito pedagogico attuale.

Scuola oggi: istruzioni per l’uso
Giovanni Biondi
Per capire il cambiamento di un sistema complesso e articolato come la scuola.

Valutazione e compiti di realtà
Tiziano Pera e Sergio Vastarella
Valutare le competenze significa dare e ricevere un valore che può essere attestato o certificato. Parleremo della valutazione inclusiva, intersoggettiva e dialogante.

Strategie e strumenti per accogliere tutti e ognuno
Giacomo Stella e Paola Pasotto
Il libro di testo come “luogo” dell’apprendere, strumento con il quale interagire e costruire la propria conoscenza grazie a una didattica attiva che recepisce i diversi stili di apprendimento e accogliere le preferenze di ognuno.

Il metodo naturale a colori. Imparare a leggere e scrivere
Maria Concetta Messina
Come si affronta l’apprendimento della letto-scrittura: quali sono i suoi prerequisiti e le difficoltà dei bambini durante l’acquisizione delle strumentalità?

A scuola si legge! Lettura, comprensione del testo e riflessione sulla lingua
Martina Benvenuti e Chiara Vocetti
Un corso per creare il piacere della lettura; comprendere perché progettare percorsi per migliorare la comprensione, e capire di quanta grammatica abbiamo bisogno nella scuola primaria.

Iscriviti subito

Gli incontri sono gratuiti e a numero chiuso. È previsto l’esonero dal servizio.
Giunti Scuola è accreditato dal MIUR come ente formatore del personale della scuola (DM 170/2016). Ai partecipanti verrà rilasciato l’attestato di partecipazione.

Didattica matematica scuola primaria

didatticamatematicaSul blog del maestro Giampaolo  dedicato alla matematica potrete trovare moltissime schede didattiche da stampare per le classi elementari 1^, 2^, 3^, 4^ e 5^.
Per trovarle immediatamente fate clic sinistro sulla voce di menu Schede da stampare.
Il blog non è tutto qui, tratta vari argomenti e offre materiali diversi: didattica della matematica, lezioni, unità di apprendimento, programmazioni, percorsi didattici, … tutto per la matematica nella scuola primaria.
Veramente un ottimo sito!

Programmazione primaria e secondaria di primo grado

Le programmazioni disciplinari della scuola primaria e secondaria dell’Istituto Comprensivo n.14 di Bologna per l’anno scolastico 2015-2016, modulistica, Invalsi, Bes e altro.

Secondaria: http://www.ic14bo.it/joomla/it/programmazioni-secondaria.html
Primaria: http://www.ic14bo.it/joomla/it/programmazioni-e-prove-di-verifica-scuola-primaria.html

Scuola valore, risorse per docenti

Come è noto, nell’ambito del Programma Operativo Nazionale (PON) 2007/2013, finanziato con il Fondo Sociale Europeo (FSE) “Competenze per lo sviluppo”, sono state attivate azioni specifiche di formazione in servizio dei docenti, alcune delle quali di carattere nazionale, in collaborazione con la Direzione Generale per il Personale scolastico di questo Ministero e con la collaborazione scientifica e operativa dell’Indire, nell’ambito delle quali è stata prodotta una vasta gamma di materiali didattici.

In merito, si richiama l’attenzione sulla specifica nota già emanata da questa Direzione Generale, con prot.n.AOODGAI/1323 del 12/02/2014, finalizzata a presentare e pubblicizzare le attività formative ed i materiali prodotti, sistematizzandoli e valorizzandoli su uno specifico Repository messo a punto dall’Indire, per renderli disponibili e fruibili, a supporto della prassi didattica e della professionalità docente.

Il Repository, denominato “SCUOLA VALORE – Risorse per docenti dai Progetti Nazionali”, nasce non solo come risposta all’esigenza di diffondere e valorizzare il patrimonio di contenuti disciplinari realizzati da Indire nell’ambito dei progetti di formazione dei docenti finanziati con i fondi strutturali europei 2007/2013 e promossi nelle quattro regioni italiane Obiettivo Convergenza (Calabria, Campania, Puglia, Sicilia), ma anche come progetto volto a far crescere il sistema-istruzione, sostenendo i processi di innovazione e riforma e partendo dal presupposto che l’aggiornamento in servizio dei docenti sia una delle leve principali per migliorare la qualità dell’istruzione e le performance scolastiche degli studenti italiani.

Tali materiali sono stati elaborati e costantemente aggiornati tenendo conto delle linee di indirizzo fornite dai documenti normativi succedutisi negli anni, proprio con l’intenzione di offrire un aiuto concreto ai docenti impegnati, quotidianamente, ad innovare la propria didattica coerentemente con i nuovi assetti ordinamentali e, nel contempo, con una particolare attenzione ai problemi attuali della ricerca scientifica delle discipline di riferimento, all’utilizzo didattico avanzato delle nuove tecnologie multimediali e della comunicazione, all’attiva partecipazione del discente nella costruzione della conoscenza.

Ciò premesso, si informa che il suddetto Repository, è stato aggiornato con la pubblicazione di circa 200 nuove risorse rivolte ai docenti in servizio ed è accessibile all’indirizzo web http://www.scuolavalore.indire.it/ 

Il sito presenta una raccolta organizzata ad accesso libero e gratuito di oltre 800 risorseper i docenti sviluppate per i principali ambiti disciplinari, italiano, matematica, lingue straniere e scienze, e per i diversi livelli scolastici, scuola dell’infanzia, scuola primaria, scuola secondaria di I grado e II grado.

Le risorse possono essere individuate attraverso una ricerca libera sia sulla base dei livelli scolastici, sia sulla base di un argomento specifico.

I contenuti proposti, partendo dai bisogni che nascono sul campo, comprendono: riflessioni e approfondimenti teorici in ambito disciplinare, percorsi didattici da sperimentare in classe, video-lezioni, mappe concettuali, simulazioni, tutorial, suggerimenti per affrontare specifiche difficoltà di apprendimento, prove per la verifica degli apprendimenti degli studenti. In particolare le nuove risorse pubblicate sono arricchite anche da video animazioni o video documentazioni finalizzati a favorire e promuovere gli aspetti di analisi e di riflessione.

Le attività presentate possono essere consultate, sperimentate, riproposte in un’ampia varietà di situazioni didattiche e riadattate in maniera personale in base ai diversi contesti.