Blendspace ++

Blendspace è un servizio web che consente di creare lezioni in modo semplice e in poco tempo. Attraverso la raccolta e l’organizzazione delle risorse già presenti in rete o da caricare (foto, immagini, video, testo, link, mappe, quiz, esercizi, ecc.) possiamo creare in poco tempo un contenitore con tutta la lezione pronta alla somministrazione. Per saperne di più su Blendspace, aprite questo link del sito VSP.
Dopo aver effettuato la predisposizione del piano didattico e dopo aver reperito i materiali da assemblare, il docente organizza la propria lezione all’interno di Blendspace.
La lezione, successivamente, può essere condivisa con i propri studenti sui principali social network utilizzati per la didattica.

ALTRI SCENARI

Il seguente video tutorial, realizzato da Luca Raina, presenta altri scenari per l’uso di questa importante risorsa nelle proprie attività con gli studenti.

Fidenia

Fidenia è un “social learning” italiano interamente dedicato alla didattica che consente di creare classi virtuali, condividere risorse, realizzare contenuti multimediali, assegnare verifiche e dialogare in maniera “social” tra docenti, studenti e famiglie.

Si rivolge a tutti i protagonisti della scuola, offrendo soluzioni innovative in grado di facilitare ogni attività quotidiana: dalla didattica all’invio di comunicazioni, dalla condivisione delle risorse allo scambio di informazioni di utenti.

All’interno di Fidenia è possibile trovare numerosi strumenti preziosi per la didattica, tra cui:

  • questbase, un software per la creazione di test;
  • ePubEditor, applicazione per creare ebook.

Per scoprire come funziona guarda gli appositi video tutorials sul del sito della piattaforma.

Ecco una video presentazione del prodotto Fidenia.

WeSchool

WeSchool è una piattaforma in italiano per la creazione di lezioni interattive e un aggregatore di contenuti per la didattica. La piattaforma permette di coinvolgere i propri studenti nel processi di apprendimento, in quanto consente di condividere i contenuti, la collaborazione dei lavori di gruppo, la somministrazione di esercizi con feedback in tempo reale.

Grazie a WeSchool è possibile mettere insieme video di YouTube, articoli delle testate giornalistiche, corsi d’inglese di Duolingo, videoquiz, i prodotti collaborativi di Google Docs, file dropbox, immagini, presentazioni power point, etc.

Con questo approccio aperto e inclusivo proviamo a fare il grande salto e sfidare i grandi player internazionali come Google Classroom, Apple iTunes U e Edmodo – spiega Marco De Rossi, fondatore di Oilproject e WeSchool – l’interfaccia è semplicissima, pensata anche per i prof meno smanettoni. I duemila studenti e docenti che l’hanno già sperimentata ci hanno dato ottimi riscontri”

Il seguente tutorial di Silvana Russo spiega come creare una classe virtuale su Weschool.
Tante altre informazioni per docenti in digitale visitate il sito: www.docentiindigitale.wordpress.com

Atavist crea contenuti multimediali

atavistAtavist è una piattaforma di web publishing che consente di realizzare prodotti multimediali.
Ha un’interfaccia molto elegante e consente anche la realizzazione dei prodotti in condivisione.

In particolare, Atavist permette di:

  • Raccontare storie, esperienze, eventi
  • Presentare o aggregare risorse su un determinato argomento
  • Preparare materiale per una lezione
  • Realizzare una ricerca o una relazione su un determinato tema
  • Scrivere un articolo
  • Raccontare un’attività didattica
  • Raccontare una storia
  • Realizzare un dossier

Di seguito, una presentazione video del prodotto da parte di Elisa Turrini.

Creare sondaggi con Plickers

Plickers (https://plickers.com) è un App per iOs e Android che permette di realizzare dei sondaggi per la raccolta dei dati in tempo reale, senza la necessità di utilizzare un device. Il docente deve creare una classe e distribuire agli studenti una serie di “card” che contengono dei codici QR.
Il docente, quindi, pone la propria domanda alla classe e utilizza il proprio smartphone o tablet per raccogliere le risposte degli studenti.
Essi rivolgeranno verso il docente il proprio codice stampato, permettendo all’app di registrare tutte le risposte che verranno immediatamente rielaborate e rese disponibili al docente stesso.

Di seguito viene proposto un video tutorial realizzato da Luca Raina, che introduce all’uso di questo applicativo.

Edueto per realizzare esercizi e verifiche

Edueto è un’ interessante risorsa del web per la realizzazione di esercizi e verifiche da somministrare agli studenti. Consente di realizzare esercizi diversi in pochi e semplici passaggi e di pubblicarli online.
Edueto permette di utilizzare dei template già preimpostati (vedi foto) che consentono di realizzare molto facilmente: quizzes (scelte multiple e domande a risposta aperta), riempimenti (Gap Filling), corrispondenze (Matching), equazioni (Equations), ordinamenti, completamenti, ecc.

Per utilizzare Edueto basta inserire un gruppo di studenti per creare una classe virtuale, creare gli esercizi e assegnarli al gruppo creato. Dopo lo svolgimento, è possibile disporre della correzione automatica e della visualizzazione dei report dei risultati.

Per approfondire, vi consiglio la presentazione di Luca Raina e il canale Youtube di Edueto dove trovate i tutorial per ogni tipologia di attività.

Lettori si diventa

lettori si diventaLa scuola dell’obbligo ha un ruolo importante, accompagna i ragazzi dall’infanzia all’adolescenza. È un percorso breve nella vita di una persona, ma determinante.
Sono gli anni in cui ci si può innamorare della lettura, o viverla come una zavorra.

Lettori si diventa è portale e un progetto importante perché riesce a conciliare belle storie e libri importanti con le esigenze didattiche della scuola e la leggerezza del gioco.

Lettori si diventa  si occupa di letteratura per ragazzi da oltre trent’anni e hanno contribuito a formare l’immaginario di moltissimi ragazzi, creando un palcoscenico di condivisione dove mettere in scena le gioie e le difficoltà della loro età.

Il successo della loro narrativa li ha spinti a dedicarsi alla promozione della lettura, convinti che per diventare un lettore un ragazzo debba cominciare da libri che lo incuriosiscono, che ha davvero voglia di leggere.

Ecco perché hanno dato vita a un progetto di collaborazione con le scuole che possa diventare molto proficuo e di cui questo è solo il primo passo.

Con la speranza che questi, per i vostri studenti siano gli anni in cui scopriranno come essere felici con un libro.