La valle di parsimonia, concorso di economia e risparmio

E’ arrivata la seconda edizione della campagna educativa dedicata al risparmio e al mondo dell’economia, rivolta alle classi III, IV e V delle scuole primarie di undici regioni: Abruzzo, Basilicata, Campania, Calabria, Emilia-Romagna, Lazio, Lombardia, Marche, Puglia, Sicilia e Veneto.
L’obiettivo della campagna educativa è sensibilizzare i bambini ai temi del risparmio e dell’economia, dando importanza a valori come quelli della condivisione, sostenibilità e sentimento di appartenenza al proprio territorio.

Il kit didattico, completamente gratuito, è così composto:

  • 1 gioco da tavolo
  • 1 guida insegnanti
  • 25 cartoline per le famiglie
  • 1 locandina per il concorso della classe
  • 1 poster come traccia per l’elaborato del concorso

Al progetto è legato un concorso a premi per le classi, che potranno ideare un’attività nuova e originale, socialmente ed ecologicamente responsabile, e realizzare poi una pubblicità per promuoverla. In palio ci sono 10 ricchi premi.

Richiedi il kit didattico gratuito.

 

 

Prima del concorso Viva Vivaldi

«Le Quattro stagioni» di Vivaldi è tra le opere più eseguite e conosciute al mondo. Qual è la chiave di tanto successo? Perchè non risente del gusto musicale del tempo ma anzi ne percepiamo la freschezza e l’immediatezza? Cosa suggerisce allo spirito contemporaneo? E risalendo al suo autore, “il prete rosso” Antonio Vivaldi, che cosa può dirci la sua vita per meglio comprendere la sua opera?

Per esplorare questo “universo” è stato realizzato a Venezia, il format artistico e spettacolare, «Viva Vivaldi. The four seasons mystery», un viaggio della mente e del cuore nell’immaginario musicale di questo grande artista italiano.

Tale format rappresenta un esempio stimolante, ma non esclusivo, per sollecitare la fantasia degli studenti verso la creazione di video – narrazioni.

Lo scopo del Concorso è raccogliere, selezionare e premiare le più belle video-narrazioni proposte dagli studenti italiani per condividerle sul web e nel museo di Venezia, così da sperimentare un modo partecipato di costruzione di nuove forme di comunicazione culturale e di valorizzazione del patrimonio culturale intangibile.

43mo Premio della Bontà Sant’Antonio di Padova.

“Il virus dell’indifferenza ci fa chiudere occhi e cuore di fronte ai bisogni di chi ci sta accanto. Hai un suggerimento per curare questa malattia e divenire, come dice Papa Francesco, albero di vita, che assorbe l’inquinamento dell’indifferenza e restituisce al mondo l’ossigeno dell’amore?” E’ il tema scelto per il 43° Premio della Bontà Sant’Antonio di Padova.

Possono partecipare al concorso gli alunni delle scuole primarie, secondarie di primo e secondo grado di lingua italiana ovunque residenti in Italia e nel Mondo; la partecipazione è individuale per le sezioni narrativa e disegno e può essere di gruppo per quella multimediale.

Il lavoro prodotto deve essere manifestamente frutto di riflessione e impegno personale dei partecipanti, a pena di esclusione dal concorso e per i minori dovrà essere autorizzato alla partecipazione semplicemente mediante una firma autografa di un genitore. Con l’autorizzazione si intende accordato anche il permesso di pubblicazione di foto e video del proprio figlio attraverso gli organi di comunicazione sociale dell’Arciconfraternita e della stampa locale e nazionale.

Il concorso si suddivide in tre sezioni:

  • narrativa – alla quale si può partecipare con un elaborato di tipo narrativo o poetico, scritto a mano su foglio di carta uso protocollo a righe (scrivendo su ogni riga interamente da sinistra a destra) in modo leggibile;
  • disegno – alla quale si può partecipare con un disegno esclusivamente su foglio formato A4 realizzato con qualsiasi tecnica e accompagnato sul retro da una didascalica dell’opera;
  • multimediale – alla quale si può partecipare con un cortometraggio della durata massima di 5 min fornito su adeguato supporto informatico e visualizzabile con Windows Media Player.

I lavori dovranno essere inviati entro e non oltre il 26 marzo 2017 a: Arciconfraternita di Sant’Antonio di Padova – c/o Scoletta del Santo – P.zza del Santo, 11 – 35123 Padova (ITALY), per raccomandata con ricevuta di ritorno; farà fede la data del timbro postale.

Tutti i lavori inviati dovranno necessariamente, a pena di esclusione dal concorso, indicare chiaramente:

– nome, cognome, indirizzo e numero telefonico di casa del concorrente ed eventuale E-mail di un membro della famiglia,

– classe, sezione, nome per esteso, indirizzo postale e numeri telefonico e fax della scuola frequentata ed eventuale E-mail della segreteria scolastica o di un insegnante referente.

Ogni concorrente accetta implicitamente il presente regolamento e può partecipare solo in una delle sezioni del concorso.

Il materiale inviato resterà di proprietà dell’Arciconfraternita, che potrà utilizzarlo anche mediante pubblicazione on-line per i propri scopi istituzionali e non sarà restituito e gli elaborati, i disegni e il multimediale premiati saranno inviati in originale, come consuetudine, a Papa Francesco.

I premiati in passate edizioni del concorso non potranno partecipare per lo stesso ordine di scuola e/o la stessa sezione del concorso.

La graduatoria dei premiati sarà pubblicata nel sito WEB www.arciconfraternitasantantonio.org non appena approvata dalla Commissione esaminatrice e sarà comunicata in forma scritta solo ai premiati.

La Cerimonia conclusiva avrà luogo in Padova nei giorni 20 e 21 maggio 2017.

La Commissione esaminatrice è presieduta dal P. Cappellano dell’Arciconfraternita e i suoi deliberati sono insindacabili.

Le borse di studio, di cui al successivo punto 14, non verranno assegnate:

a) qualora il premiando non potesse intervenire alla Cerimonia conclusiva, salvo casi adeguatamente e seriamente motivati,

b) agli istituti scolastici che non riscontrassero prima della Cerimonia conclusiva la comunicazione di eventuale vittoria.

I Premi: A. comuni

A.1) tutti i premiati delle sezioni narrativa e disegno verranno ospitati a Padova, a spese dell’organizzazione, per il fine settimana in cui avrà luogo la Cerimonia conclusiva; analogamente, per la sezione multimediale ma qualora il lavoro fosse presentato da un gruppo, verrà messo a disposizione, a spese dell’organizzazione, solo l’equivalente di due stanze quadruple;

A.2) ove i vincitori non si avvalessero del pernottamento la Borsa di studio, di cui sotto, verrà aumentata di € 100;

A.3) a tutti i premiati verrà consegnato il Diploma di partecipazione corredato del sigillo in ceralacca dell’Arciconfraternita;

A.4) a tutti i premiati verrà consegnata un’artistica statua in legno scolpito e policromo raffigurante sant’Antonio di Padova in cofanetto espositore.

B. specifici per sezione

Narrativa – Verranno premiati un 1° e un 2° classificato per ogni ordine di scuola ai quali verranno assegnati i seguenti premi:

B.1) i primi classificati riceveranno le medaglie del Santo Padre e il Sigillo della Città di Padova (ove messi a disposizione dalle rispettive amministrazioni);

B.2) alle Scuole dei primi classificati verrà assegnata una borsa di studio del valore di € 300;

B.3) alle Scuole dei secondi classificati verrà assegnata una borsa di studio del valore di € 200.

Disegno – verrà premiato un concorrente per ogni ordine di scuola alla cui Scuola verrà assegnata una borsa di studio del valore di € 250.

Multimediale – verrà premiato il miglior cortometraggio con l’erogazione di una borsa di studio unica del valore di € 300, che verrà consegnata al primo presentatore.

Tempo di libri scuola

Scopri l’alfabeto di Tempo di Libri.
La Fiera dell’editoria che si terrà a Milano dal 19 al 23 Aprile 2017.

Come riconoscimento al quotidiano impegno delle scuole, dei docenti e degli studenti alla crescita culturale di questo paese La Fabbrica del Libro (AIE e Fiera Milano) ha deciso che tutte le scuole italiane saranno graditissime ospiti alla prima edizione di “Tempo di Libri – La Fiera dell’ Editoria Italiana”.

Le scuole potranno così partecipare a questo evento eccezionale senza sostenere costi per l’ingresso alla Fiera, semplicemente compilando e inviando l’apposito Modulo e presentandosi con una copia dello stesso presso la biglietteria il giorno della visita.

Un programma sempre più ricco!
Il programma dedicato alle scuole si è arricchito di nuovi eventi, laboratori e attività e altri ancora verranno aggiunti nelle prossime settimane.

Prenota un evento speciale per la tua classe!
Alle scuole viene proposto un programma di iniziative suddiviso per grado di scuola: Scuola Primaria, Secondaria Primo Grado, Secondaria Secondo Grado.

Consulta il programma a questo link.

Tutte le attività possono essere prenotate attraverso l’apposito Modulo

Concorso di idee: giochi e indovinelli sui mestieri edili

FerdinandoConfartigianato Imprese Bolzano segnala il nuovo concorso di idee che ha preso il via il 21 febbraio 2017 sulla piattaforma Open Innovation Alto Adige e che si rivolge principalmente a insegnanti ed educatori.

Di cosa si tratta?

Confartigianato Imprese Bolzano (lvh.apa) pubblica ogni mese la rivista manufatto per i suoi associati. Dal 2016, assieme al manufatto viene pubblicato un inserto speciale per bambini: il manufattino. L’obiettivo principale di questo supplemento è quello di avvicinare i più piccoli (bambini tra i 5 e i 10 anni) ai diversi mestieri artigiani grazie al gioco e alla creatività.

Confartigianato sta ora progettando i prossimi tre numeri del manufattino. Per mezzo di un concorso di idee siamo alla ricerca di giochi e indovinelli educativi relativi a nove figure professionali del settore edile da pubblicare.

Per partecipare basta presentare le proprie idee sulla piattaforma www.openinnovation-suedtirol.it entro il 4 aprile 2017. Le migliori idee saranno pubblicate e premiate con fantastiche ricompense!

Link al concorso e al nostro sito lvh, dove potete trovare il nostro flyer informativo.

Premio “Inventiamo una banconota” per le scuole primarie e gli istituti di istruzione secondaria di primo e di secondo grado

Anche per il corrente anno scolastico la Banca d’Italia e il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca istituiscono il Premio per la scuola “Inventiamo una banconota”, rivolto alle scuole italiane in territorio nazionale e all’estero, statali e paritarie, che concorreranno ognuna per la propria categoria (scuola primaria, scuola secondaria di primo grado, scuola secondaria di secondo grado).

L’iniziativa, giunta alla quarta edizione, intende coinvolgere gli studenti e i loro insegnanti in un percorso di studio e ricerca, possibilmente integrato nella normale attività didattica, finalizzato alla realizzazione del bozzetto di una banconota “immaginaria”.

Il tema proposto quest’anno è “Progettare il futuro; idee per un mondo che cambia”. Gli studenti e i loro insegnanti sono invitati a realizzare il bozzetto di una banconota in cui siano immaginati momenti della vita nel futuro. Conoscenza, formazione, lavoro, tecnologia, sensibilità ambientale e sociale, eredità del passato sono le variabili su cui dobbiamo investire affinché il futuro significhi progresso e si trasformi in un posto migliore, bellissimo dove vivere. Invitiamo i ragazzi a riprodurre graficamente su una banconota i messaggi, le speranze e le visioni del domani.

La partecipazione è riservata alle singole classi, che potranno avvalersi degli strumenti messi a disposizione in una sezione, creata appositamente per il Concorso, del sito web della Banca d’Italia www.bancaditalia.it. Per favorire il lavoro delle scuole, le Filiali della Banca d’Italia adotteranno opportune iniziative di presentazione del nuovo Premio, anche organizzando nei propri Uffici specifici incontri con i Dirigenti scolastici. Ove richiesto, forniranno un supporto educativo ai percorsi interdisciplinari scelti dai partecipanti, assicurando pure la diretta partecipazione ad incontri organizzati presso le scuole.

Per partecipare alla quarta edizione del Premio sarà necessario inviare la scheda di iscrizione entro il 1° febbraio 2017 all’indirizzo di posta elettronica premioperlascuola@bancaditalia.it. Il termine per la presentazione dei bozzetti è fissato al 1° marzo 2017.

Le classi delle scuole primarie avranno la possibilità di realizzare il bozzetto con tecnica digitale o su supporto cartaceo con tecniche tradizionali. In quest’ultimo caso, dovranno inviare il bozzetto, insieme alla relazione accompagnatoria, tramite raccomandata, al seguente indirizzo: Banca d’Italia – Servizio Banconote, Via Tuscolana 417 – 00181 Roma.

Le classi delle scuole secondarie di primo e secondo grado dovranno realizzare il bozzetto con tecniche digitali e trasmettere l’elaborato, con la relazione accompagnatoria, mediante l’apposita applicazione informatica, per l’acceso alla quale saranno fornite le necessarie credenziali dopo l’iscrizione1.

La selezione dei tre lavori vincitori, uno per ogni categoria – scuola primaria, secondaria di primo grado, secondaria di secondo grado – avverrà entro l’ultima decade di aprile 2017.

Le classi vincitrici saranno invitate alla cerimonia di premiazione, presso il Servizio Banconote della Banca d’Italia in Roma, nella prima decade di maggio 2017 e avranno la possibilità di visitare lo stabilimento di produzione dell’euro.

Gli Istituti cui appartengono le classi vincitrici riceveranno un contributo in denaro, pari a 10.000,00 euro, per il supporto e lo sviluppo delle attività didattiche.

Le modalità di partecipazione e di svolgimento del Premio, le tematiche da sviluppare e le caratteristiche tecniche del bozzetto, distinte per le tre categorie, sono contenute nel bando che si allega, disponibile anche nel sito www.bancaditalia.it.

Per assistenza o per altri chiarimenti ci si può rivolgere agli Uffici preposti della Banca d’Italia, scrivendo al pure già richiamato indirizzo email.

Bando e Regolamento