A scuola contro il bullismo

Rivolta, Caravita, Miragoli, Capraro A scuola contro il bullismo pp.160 La Scuola ed.
Un manuale operativo che fornisce spunti utili per sensibilizzare gli alunni al fenomeno delle prepotenze attraverso l’attività d’aula.
In particolare attraverso l’insegnamento delle materie letterarie.
Il bullismo rappresenta una realtà tristemente conosciuta dalla quasi totalità dei bambini e ragazzi in età scolare.
Per poter efficacemente prevenire e contrastare questo grave problema è necessario saperlo riconoscere e distinguerlo da altre forme di condotta aggressiva, così da impostare interventi mirati ed efficaci.

Il volume si compone di due sezioni: la prima, propedeutica, offre un inquadramento teorico del fenomeno del bullismo e delle potenzialità di intervento; la seconda rappresenta il cuore del testo, presentando strumenti operativi da utilizzare nella didattica quotidiana per interventi curricolari che fronteggino le prepotenze tra alunni e migliorino in generale il clima di classe.

Compra su Amazon:

Video sul bullismo

bullismoIl bullismo – In questo video si affronta il fenomeno del bullismo che, purtroppo, è in costante crescita in tutti i paesi del mondo. Vengono esaminate le diverse tipologie di esso:

il bullismo diretto (bullismo fisico, bullismo verbale),
il bullismo indiretto,
il bullismo psicologico,
il cyberbullismo o bullismo elettronico.
Vengono esaminati anche i vari profili presenti nel bullismo:

  • il bullo o la bulla, la vittima, i testimoni.

Viene messo in risalto il ruolo della famiglia e della scuola per sconfiggere il fenomeno del bullismo. Si parla dell’iniziativa del Ministero dell’Interno e delle questure con l’istituzione del numero verde 43002 contro droga e bullismo. Si arriva alla conclusione che il bullo è solo un pallone gonfiato e che insieme si sgonfia facilmente.

La presentazione è stata ideata e realizzata dal Professore Liborio Calì nell’ambito di un progetto sulla legalità e contro la dispersione scolastica realizzato presso l’Istituto Comprensivo “G. Verga” di Calascibetta.

La musica del video è stata presa dal sito www.bensound.com.

Uno su tre atti di bullismo a scuola

In Italia il 35% dei ragazzi è stato vittima di episodi di bullismo, di cui uno su tre a scuola.
Il fenomeno è in crescita: in base ai dati raccolti dal Centro nazionale di ascolto di Telefono Azzurro, nel biennio 2013-2014, a fronte di un totale di 3.333 consulenze su problematiche inerenti la salute e la tutela di bambini e adolescenti, le situazioni di bullismo e cyberbullismo riferite sono state 485, ovvero il 14,6% del totale.

Proprio per contrastare questa “epidemia”, fino al prossimo 21 dicembre è in programma la campagna di Sms solidale contro il bullismo e il cyberbullismo, promossa da Telefono Azzurro Onlus. Si potrà donare 1 euro per ciascun messaggino inviato al 45596 e 2 euro per ogni chiamata fatta allo stesso numero da rete fissa.

I fondi raccolti, spiegano i promotori, serviranno per sostenere la linea di ascolto gratuita 1.96.96 – che offre 24 ore su 24 assistenza ai ragazzi vittima di bullismo ma anche agli adulti che sono loro accanto – e per realizzare i progetti di prevenzione promossi dall’associazione nelle scuole e negli ambiti extrascolastici.

Da una recente indagine curata da Doxa Kids in collaborazione con Telefono Azzurro su oltre 1.500 giovani dagli 11 ai 19 anni su tutto il territorio italiano, il 35% dei ragazzi è stato vittima di episodi di bullismo.

Analizzando gli interventi dell’associazione per questi episodi, è possibile osservare come il trend sia in aumento, soprattutto negli ultimi anni: si è passati dall’8,4% del 2012 al 13,1% del 2013, per arrivare al 16,5% di quest’anno.

Le segnalazioni arrivano soprattutto da Lombardia (12,4%), Veneto (10,2%) e Lazio (7,2%). I bambini e gli adolescenti coinvolti sono principalmente femmine (nel 56,3% dei casi), tra gli 11 e i 14 anni (nel 40,6% dei casi). Infine, il 10,2% dei bambini e adolescenti coinvolti è di nazionalità straniera.