Blabberize, immagini parlanti

Blabberize è un servizio del web che consente di modificare un’immagine caricata dall’utente per adattarla soprattutto nella bocca perché lo scopo è quello di farla parlare; si trova a questo indirizzo: http://blabberize.com/.
Per utilizzarlo è sufficiente selezionare l’area della bocca e del mento per crearne il movimento e, successivamente, è possibile effettuare una registrazione diretta della propria voce, ossia caricare una qualsiasi traccia audio preregistrata.
Una volta creata la propria immagine parlante, è possibile effettuarne la condivisione online, oppure scaricarne una copia sul proprio dispositivo.
La versione premium del servizio consente anche di creare dei veri e propri video.

Nel seguente video, Luca Raina vi presenta il servizio in cinque minuti.

Fotobabble

fotobabbleFotobabble, è un nuovo servizio del web 2.0 che offre l’opportunità di inserire suoni, voci e musiche alle immagini. Il servizio è gratuito previa registrazione ed è fruibile da tutti i computer, dagli smartphone e dai tablet senza necessità di apposita app.
Effettuata la registrazione, l’utente potrà caricare un’immagine dal proprio dispositivo e aggiungere il suono che ritiene più adatto. E’ possibile effettuare la registrazione mediante un microfono, associare una canzone, scegliere alcuni file audio a disposizione già sulla piattaforma.
Quando l’immagine è stata realizzata, è possibile condividerla per email, incorporarla nel proprio sito web, oppure condividerla nei vari social network più utilizzati.

Il seguente video vetrina, realizzato da Luca Raina, presenta brevemente il servizio.

Creare sondaggi con Plickers

Plickers (https://plickers.com) è un App per iOs e Android che permette di realizzare dei sondaggi per la raccolta dei dati in tempo reale, senza la necessità di utilizzare un device. Il docente deve creare una classe e distribuire agli studenti una serie di “card” che contengono dei codici QR.
Il docente, quindi, pone la propria domanda alla classe e utilizza il proprio smartphone o tablet per raccogliere le risposte degli studenti.
Essi rivolgeranno verso il docente il proprio codice stampato, permettendo all’app di registrare tutte le risposte che verranno immediatamente rielaborate e rese disponibili al docente stesso.

Di seguito viene proposto un video tutorial realizzato da Luca Raina, che introduce all’uso di questo applicativo.

Lyrics Training

lyricstraining
Lyrics Training
è uno strumento innovativo che funziona come un interattivo e divertente esercizio di lingua straniera. E’ disponibile sul sito http://lyricstraining.com/en/ e anche come app per dispositivi Android.
Credo sia utilizzabile anche in ambito didattico per imparare l’inglese o il francese.  Se si sceglie l’italiano come lingua può servire con studenti italofoni.

Prima di tutto si sceglie una canzone tra quelle disponibili (un centinaio e molto famose), guardando sia la lingua con cui è cantata, sia il livello di difficoltà del brano tra Easy (Facile) Medium e Hard (difficile).
Subito, il video, preso da YouTube, parte ma l’esercizio ancora deve essere avviato perché bisogna scegliere il livello del gioco tra principiante, intermedio, avanzato ed esperto.
Il livello indica quante delle parole del testo di una canzone bisogna scrivere a mano dalla tastiera del computer.
Cosi si può scegliere se doverla riscrivere tutta, solo metà o un quarto.

Scelto il livello inizia l’esercizio di apprendimento; il video sembra come un karaoke ma non si deve cantare, si deve ascoltare molto attentamente seguendo le parole della canzone.
Se non si sceglie il livello esperto, si nota che il testo è incompleto con diversi spazi vuoti (tutto nel livello esperto) che vanno riempiti a mano.
Fino a che una riga non è stata scritta correttamente, il video non va avanti e si mette in attesa.
L’applicazione permette di scrivere solo se si digitano le lettere e le parole giuste, altrimenti non succede nulla e tutto rimane fermo.

Carta docente

carta-docenteIl 12 Novembre il MIUR ha informato che l’applicazione web “Carta del docente” sarà disponibile all’indirizzo www.cartadeldocente.istruzione.it entro il 30 novembre.
Nel frattempo per tutti coloro che vogliono acquistare formazione prima del 30 novembre o hanno già fatto acquisti, il MIUR ha specificato che: “Le somme relative all’anno scolastico 2016/2017 eventualmente già spese dal 1° settembre 2016 al 30 novembre 2016 dovranno essere registrate attraverso la piattaforma digitale e saranno erogate ai docenti interessati, a seguito di specifica rendicontazione, dalle scuole di appartenenza.”
Ricordo che ogni docente, utilizzando l’applicazione, potrà generare direttamente dei “Buoni di spesa” per l’acquisto di libri e di testi, anche in formato digitale, per:
– l’acquisto di pubblicazioni e di riviste utili all’aggiornamento professionale;
– l’acquisto di hardware e software;
– l’iscrizione a corsi per attività di aggiornamento e di qualificazione delle competenze professionali, svolti da enti accreditati presso il Ministero dell’Istruzione;
– l’iscrizione a corsi di laurea, di laurea magistrale, specialistica o a ciclo unico, inerenti al profilo professionale;
– l’acquisto di biglietti per rappresentazioni teatrali e cinematografiche;
– l’acquisto di biglietti di musei, mostre ed eventi culturali e spettacoli dal vivo;
– iniziative coerenti con le attività individuate nell’ambito del piano triennale dell’offerta formativa delle scuole e del Piano nazionale di formazione.

TinyTap

tinytapUna nuova App per l’insegnamento e l’apprendimento:  TinyTap è una piattaforma estremamente intuitiva per PC, gratuita sia su Ios che Android e permette di creare giochi di apprendimento, lezioni interattive personalizzate, libri di testo digitali e quiz di ogni genere. E persino giochi.

Può usarla l’insegnante, lo studente, il genitore, il nonno… chiunque! Le creazioni vengono condivise (alcune gratuitamente, altre no) direttamente sul web, AppStore e GooglePlay.
Milioni di bambini, ragazzi, insegnanti e genitori fanno già parte di questa comunità e ad alcuni (i più bravi) viene data l’opportunità di mettere in vendita le proprie creazioni.

Per i bambini – I bambini possono facilmente creare e giocare i loro giochi interattivi partendo da foto e immagini quotidiane e /o utilizzare l’applicazione per creare giochi da utilizzare in classe. Ci sono già migliaia di giochi realizzati da bambini su TinyTap!

Per i genitori – TinyTap offre un ottimo modo ai genitori di interagire con i loro bambini attraverso la creazione di giochi personalizzati per loro, usando le foto di famiglia, immagini familiari, e attività speciali.

Per gli insegnanti – Gli insegnanti possono creare rapidamente e facilmente divertenti attività educative per qualsiasi scopo e coinvolgere i propri studenti in qualcosa di nuovo. Gli educatori di tutto il mondo stanno creando attività di apprendimento di valore basati sui vari curricula scolastici.

Per bisogni speciali – Insegnanti e tutor possono utilizzare questa piattaforma semplice e potente per trovare nuovi modi per aiutare chi esigenze particolari e personalizzare le attività per soddisfare ogni bambino individualmente.

Ditemi che cosa ne pensate al riguardo. Dimenticavo l’indirizzo: http://www.tinytap.it

Appunti gratis con Lino

linoLino è un’applicazione web che ci permette di avere tutti i post-it a portata di click, basta un semplice browser ed il gioco è fatto.
La grafica è molto intuitiva e piacevole, potremo creare i nostri post-it colorati, muoverli dove vorremo nella pagina ed infine modificarli a nostro piacimento.
Per fare tutto ciò, dovrete creare un account e quindi registrarvi; ne vale la pena, anche perché l’iscrizione a questo servizio è rapidissima, bastano trenta secondi e potrete “gustare” il tutto.

Cliccate su “Register” nella HomePage e compilate i brevi campi inserendo le vostre informazioni personali: indirizzo e-mail, password e nickname.
Proseguite e vi ritroverete in un’interessante pagina web, dove potrete fare tutto ciò che riguardi la gestione dei vostri post-it, utile soprattutto per chi ha spesso molti impegni.
Sono disponibili i colori Rosso, Verde, Blu e Giallo e potrete usufruire di un semplice ma utile calendario, accanto alla “mappa” per orientarci nella nostra “lavagna post-it”; non resta che augurarvi buon divertimento.
Lino rappresenta quindi uno strumento molto valido soprattutto per attività di brainstorming.