L’origine della Sicilia

siciliaIn un tempo lontanissimo, tre ninfe (cioè quasi delle dée) vagavano sulle terre e sui mari, ognuna prendendo dalle parti più fertili del mondo un pugno di terra.
Scelsero uno spazio di cielo azzurro e terso, sotto il quale, da tre punti diversi, gettarono in mare la terra raccolta. Poi danzarono e cantarono dolcemente, lasciando cadere dai veli che le avvolgevano i semi dei fiori e dei frutti.
Il mare, nel vederle, assunse i colori più belli e più smaglianti e si solidificò. Dalle onde emerse una terra che il sole avvolse nella gloria della sua luce.
L’isola apparve come un fulgido diamante.
Era nata la Trinacria: il suo simbolo era una testa di donna con tre gambe. I tre vertici dove le tre ninfe avevano iniziato a danzare, diventarono i promontori estremi: Capo Faro sopra Messina, capo Passero sotto Siracusa e Capo Lilibeo presso Marsala.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *