Lo stagno

Lo stagno è uno specchio d’acqua dolce non molto grande e neanche tanto profondo, il cui fondo è occupato da vegetazione palustre: canneti e altre specie palustri come Campanelle, Giaggiolo acquatico, Morella rampicante, ecc.
In generale gli stagni differiscono dai laghi solamente per profondità e dimensione, rispetto alle paludi e agli acquitrini invece sono più profondi, per cui la vegetazione rimane per la maggior parte sommersa.
stagnoLe sponde sono verdeggianti e soleggiate, spesso vi crescono alberi anche di grosse dimensioni che vivono bene vicino all’acqua.
Tutt’intorno allo stagno si fanno notare le canne palustri tra le quali fanno il loro nido molte varietà di uccelli acquatici, e ne fanno anche il loro rifugio anfibi e molte specie di altri animali di piccole dimensioni.
Spesso sulla superficie dell’acqua si possono vedere le ninfee, grandi fiori bianchi e rosa dalle enormi foglie a forma di cuori e dalle lunghe radici.

Una risposta a Lo stagno

  1. Pingback:Dall’osservazione alla descrizione per imparare a comporre –

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *