Cortometraggi gratuiti per la scuola secondaria

Le immagini in movimento sono uno strumento unico per avere accesso alle molteplici sfaccettature e complessità della realtà. Tra di esse il cortometraggio rimane una forma privilegiata per la sua capacità di sintesi nel proporre agli studenti diversi aspetti del contemporaneo da conoscere, analizzare, approfondire. I programmi tematici costruiti per le scuole hanno un doppio obiettivo. Fare in modo che i ragazzi possano familiarizzare con il cinema, il più complesso linguaggio audiovisivo, e aprirli a fatti, persone, storie del mondo in cui viviamo.

Questi programmi che, di volta in volta, riuniscono diversi cortometraggi italiani contemporanei, sono pensati per una visione e per il supporto a una discussione su materie trattate in classe. Per ogni tema trattato sono stati realizzati due programmi: uno per le scuole secondarie di primo grado e uno per quelle di secondo grado.

I programmi di corti sono disponibili, in formato HD e gratuitamente, per tutte le scuole italiane (secondarie di I e II grado) che vogliano farne richiesta al Centro Nazionale del Cortometraggio utilizzando i contatti in fondo al documento.

1. VIVERE LA FAMIGLIA

Il concetto di “famiglia” e gli aspetti a esso legati sono cambiati molto negli ultimi anni. Nelle sue infinite forme e variabili rappresentano nel piccolo uno specchio della società in cui viviamo. Ogni famiglia ha qualcosa in comune con altre ma nello stesso tempo è unica. Diverse sono inoltre le prospettive generazionali tra genitori e figli, i modi di comunicazione e intendere il ruolo del nucleo familiare nel quotidiano.

Scuole secondarie di primo grado:

– La partita (2016, 19’) di Francesco Carnesecchi

– ReCuiem (2013, 20’) di Valentina Carnelutti

– Il regno (2016, 27’) di Francesco Fanuele

Scuole secondarie di secondo grado:

– L’altro lato del letto (2015, 20’) di Laura Tempestilli

– Gibberish (2016, 12’) di Nathalie Biancheri

– Alice (2016, 14’) di Chiara Leonardi

2. DALL’IMMIGRAZIONE ALL’INCLUSIONE

L’Italia è sempre stata un Paese di emigranti e immigrati. Le guerre, la povertà, l’instabilità di parte del mondo costringe famiglie, madri, bambini, fino a popoli interi, a fuggire dalle proprie terre per inseguire la sopravvivenza. Nel programma vengono contrapposti sacrifici e le condizioni dei migranti con il dono che la diversità culturale porta al nostro Paese.

Scuole secondarie di primo grado:

– Babbo Natale (2016, 15’) di Alessandro Valenti

– Il suo ragazzo (2016, 16’) di Matteo Gentiloni

– Sexy Shopping (2014, 20’) di Antonio Benedetto e Adam Selo

Scuole secondarie di secondo grado:

– Zaza Kurd (2016, 15’) di Simone Amendola

– Respiro (2016, 7’) di Andrea Brusa e Marco Scotuzzi

– Posso entrare? (2016, 15’) di Kamkari Fariborz

– Ehi muso giallo (2013, 15’) di Pierluca Di Pasquale

– La viaggiatrice (2016, 15’) di Davide Vigore

3. IL PIANETA SU CUI VIVIAMO

Uno dei temi più urgenti del nostro tempo è quello ambientale. Le condizioni di emergenza a cui l’uomo ha costretto il fragile pianeta che ci ospita sono dettate dalle numerose criticità che l’inquinamento comporta, a cominciare dal surriscaldamento globale. Ma questo stato di crisi ci ha portato anche nuove rivoluzioni, economie e comportamenti legati alla sostenibilità. Quasi una guerra in corso per salvare la terra e il futuro della vita.

Scuole secondarie di primo grado:

– Il mio cane si chiama Vento (2015, 10’) di Peter Marcias

– Il dono (2015, 4’) di Roberto Mariotti e Ilaria Jovine

– Animal Park (2014, 8’) di collettivo AFEA

– La fonte (2015, 9’) di Mattia Venturi

– Nuovo mercato (2014, 12’) di Sebastiano Caceffo

– The Age of Rust (2014, 8’) di Francesco Aber e Alessandro Mattei

– Lutra (2016, 3’) di Davide Morello

Scuole secondarie di secondo grado:

– El mostro (2015, 15’) di Lucio Schiavon

– Sardinia Green Trip (2015, 15’) di Andrea Mura

– In the trunk (2016, 9’) di Michele Martinelli

– Estinguersi (2015, 13’) di Giulio Rocca

– Maredolce – La Favara (2015, 30’) di Davide Gambino

4. FONDATA SUL LAVORO

Il mondo del lavoro, sempre più fragile e parcellizzato, è l’immagine della crisi economica che ha portato ulteriori disuguaglianze sociali. Vecchie e soprattutto nuove generazioni in molti casi sono costrette a lottare per la sopravvivenza senza certezze o prospettive per il futuro. Eppure anche nel confrontarsi con un panorama così complesso, proprio dalle condizioni più disperate, è ancora possibile creare nuovi spazi e occupazioni.

Scuole secondarie di primo grado:

– Djinn Tonic (2016, 15’) di Domenico Guidetti

– Salifornia (2016, 17’) di Andrea Beluto

– Finchè c’è vita c’è speranza (2015, 20’) di Valerio Attanasio

– L’impresa (2014, 15’) di Davide Labanti

Scuole secondarie di secondo grado:

– Djinn Tonic (2016, 15’) di Domenico Guidetti

– Salifornia (2016, 17’) di Andrea Beluto

– Destination de dieu (2014, 21’) di Andrea Gadaleta Caldarola

– L’ultima orazione (2016, 16’) di Gustav Baldassini

Per informazioni e per accedere al programma “Corti a scuola”, contattare:

Centro Nazionale del Cortometraggio

Via Maria Vittoria, 10 – 10123 Torino | 011 53 61 468 | www.centrodelcorto.it
cineteca@centrodelcorto.it

Taggato , . Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *