Perché le comete hanno la coda?

Una cometa è una massa friabile di rocce e di ghiaccio con un diametro di qualche chilometro. Passando vicino al sole, il ghiaccio si trasforma in gas e frammenti polverosi si disperdono nello spazio. Le nubi di particelle che si allontanano dal sole (il vento solare) respingono gas e polveri, che formano la coda della cometa. Le comete che sono passate parecchie volte vicino al sole hanno perso la maggior parte del loro ghiaccio a causa del calore e del vento solare e producono soltanto una nube polverosa o “chioma“. Le code più fini, proprie di comete passate vicino al sole solo poche volte, possono essere lunghe milioni di chilometri, ma sono anche molto rarefatte. Nel 1910 per esempio, la Terra ha attraversato senza danni la coda della cometa di Halley. Alcune comete hanno soltanto una coda, le più luminose però spesso ne hanno due, una di gas e l’altra di polvere.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *