Il fenomeno dell’arcobaleno

arcobalenoL’arcobaleno si crea quando i raggi di sole colpiscono con un certo angolo di incidenza (rispetto all’osservatore) le goccioline d’acqua rimaste in sospensione dopo un temporale o presso una cascata o una fontana.
Quando questo accade, l’osservatore vede il raggio di sole diviso nelle 7 componenti dell’iride, a causa del comportamento “a prisma” della gocciolina: il raggio entra, all’interno viene rifratto, si divide nei 7 colori (non riflesso, attenzione) e poi fuoriesce.
E’ importantissimo l’angolo di incidenza e la presenza di goccioline d’acqua con raggi di sole: quando uno di questi ingredienti vengono a mancare, l’arcobaleno svanisce.
Visivamente è un arco multicolore, rosso sull’esterno e viola sulla parte interna, senza transizioni nette tra un colore e l’altro. La suddivisione dei colori è: rosso, arancione, giallo, verde, blu, indaco e violetto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *