Prevenzione Ransomware di computer

Misure e comportamenti per la prevenzione delle infezioni da virus.

Il problema delle infezioni di computer, reti e sistemi informatici da virus denominati Ransomware (di recente ha avuto eccezionale diffusione quello chiamato WannaCry, https://it.wikipedia.org/wiki/WannaCry) sta coinvolgendo anche le Istituzioni Scolastiche.

Tali virus, sostanzialmente, “sequestrano” i file di dati attraverso una loro criptatura, per eliminare la quale viene richiesto l’invio di denaro ad un soggetto criminale (solitamente nella forma di bitcoin). La cifra è abbastanza modica per indurre al pagamento, ma esso non assicura di ricevere lo strumento di decriptazione per “liberare” i dati.

Si invita ad avere molta attenzione in merito in quanto i sistemi di rimozione sono parziali e a fine operazioni permangono danni e perdite. Di solito si rende necessario un ripristino da un backup sicuro (perdendo, ovviamente, gli ultimi file creati e modificati)
Peraltro, la diffusione di tali virus avviene per vie consuete: tipicamente, visite a siti internet infetti, e- mail di phishing con false fatture, bollette e avvisi di pagamento, ….

Si richiama quindi innanzitutto alla necessità di informare e formare tutto il personale sulle normali misure e comportamenti di sicurezza: aggiornamento del software, dal sistema operativo al browser, realizzazione di frequenti backup, utilizzo di antivirus di qualità, attenzione ai siti di cattiva reputazione (utilizzare le apposite estensioni dei browser per il controllo), non aprire allegati di e-mail di dubbia provenienza o di sconosciuti, … .

Sebbene le infezioni di questo tipo abbiano un po’ più raramente come causa falle dei sistemi di rete, si invita comunque a curare con attenzione e continuità anche la sicurezza e la protezione dei dati nelle reti informatiche della scuola secondo norma e con i più aggiornati strumenti, sistemi e dispositivi.

Picassohead

Piccassohead è uno strumento digitale che permette agli utenti di creare i propri ritratti utilizzando lo stile delle opere di Picasso. Uno strumento piuttosto divertente dove potrete, se non altro, trascorrere qualche minuto di relax guardando i ritratti creati dagli utenti di tutto il mondo.
Oltre ad essere uno strumento utilizzato dagli studenti e dagli insegnanti a livello internazionale per apprendere l’arte e promuovere la creatività, Picassohead viene anche utilizzato per scopi professionali, al fine di portare l’arte in società e di rafforzare i legami tra business e mondi creativi.

La professoressa

Laprofessoressa.it è un blog al servizio degli studenti e di chiunque si trovi a studiare la filosofia, la storia, l’italiano e il latino.
Nel portale troverete lezioni, nero su bianco o in video per chi apprende con più facilità ascoltando; ma anche le versioni di latino e un ripasso delle declinazioni, oltre che ovviamente la storia degli autori e le loro opere.

La professoressa, memore del trascorso in qualità di studentessa e dei trucchi del mestiere, vuole dare agli alunni una marcia in più per affrontare quel luogo fatto di gioie e dolori che è la scuola.
La filosofia del sito è quella di condividere e di aiutare gli studenti che avranno anche la possibilità di scrivere dei commenti ai quali seguirà una risposta. Il sito dispone anche di una newsletter.
Link: http://www.laprofessoressa.it

 

Percorsi di formazione per docenti sui siti UNESCO in Lombardia, anche ai fini dell’alternanza scuola lavoro

A seguito della sottoscrizione di un accordo fra questo Ufficio Scolastico Regionale, l’Università Cattolica del Sacro Cuore e la Regione Lombardia, Assessorato alla Cultura, Identità ed Autonomie, dal prossimo anno scolastico prenderà il via il percorso di formazione rivolto agli Istituti scolastici lombardi relativo ai “SITI UNESCO IN LOMBARDIA”, propedeutico all’attivazione di percorsi di alternanza scuola lavoro.

La prima fase prevede la realizzazione di un corso di aggiornamento per gli insegnanti di circa trenta ore di lezioni teorico-pratiche sul patrimonio materiale e immateriale dei siti UNESCO lombardi (ottobre-dicembre 2017); le lezioni, anche su più moduli programmati in base alle richieste, si tengono presso l’Università Cattolica del Sacro Cuore, nelle sedi di Milano e Brescia, con personale altamente qualificato e l’uso di materiali didattici, informativi e culturali resi disponibili dalla Regione Lombardia.

Gli insegnanti interessati a partecipare al corso (è previsto un numero massimo di 100 docenti per la sede di Milano ed altrettanti per la sede di Brescia dell’Università Cattolica), sono invitati ad inviare la propria manifestazione di interesse alla seguente mail: progetto.sitiunesco@unicatt.it entro e non oltre il 10 settembre p.v., indicando il proprio nominativo, la materia di insegnamento, la sede di servizio e la sede desiderata per la frequenza al corso.

L’ elenco degli ammessi sarà pubblicato dall’Università Cattolica sul proprio sito e da questo Ufficio Scolastico Regionale entro il 20 settembre p.v.

Scrivi una storia con Storify

Storify permette di raccontare una storia utilizzando i social media. Con Storify potete scegliere, organizzare, commentare e condividere solo le migliori o quelle che piacciono a voi. Siete voi a scrivere la storia! Vediamo in che modo.

Per prima cosa è necessario a iscriversi e registrarsi o con il proprio account di Facebook o di Twitter. Le fasi per iniziare a raccontare la vostra storia sono semplici: per prima cosa raccogliete il materiale, quindi effettuate ricerche e infine create la storia! L’interfaccia è intuitiva e potete inserire testi, link, commenti tra le varie news che prendete dal web e dai social. E non dimenticate il titolo della vostra storia! Nel pannello che si trova sul lato destro dello schermo, potete trovare e ricercare il contenuto che vi interessa da: Twitter, Facebook, YouTube, Flickr, Google e Instagram. Una volta trovato il contenuto che volete utilizzare nella vostra storia basterà trascinarlo sul lato sinistro dello schermo. E’ possibile modificare l’ordine anche successivamente semplicemente trascinando il materiale. La storia sarà composta da paragrafi, ciascuno dei quali conterrà uno degli elementi da noi catturati nella ricerca del materiale e tra un paragrafo e l’altro potete inserire dei commenti e dei testi per fare ordine nella storia e dare un aiuto maggiori al lettore che legge il nostro Storify.

Una volta che la storia è completa, è possibile pubblicarla sul Web, che lo rende disponibile sul sito di Storify. A questo punto potete iniziare a diffondere la vostra storia, tramite email, twitter, facebook, google plus ect. Le storie possono anche essere incorporate sul vostro blog o sul vostro sito web.

Il portfolio con Seesaw

Seesaw è un’applicazione freemium on line disponibile anche per dispositivi mobili, che permette di creare un portfolio digitale degli studenti.
Può essere anche usato per la creazione di classi virtuali. All’interno di Seesaw gli studenti hanno a disposizione tutti quei documenti che permettono di documentare il proprio processo di apprendimento. La piattaforma può essere utilizzata dagli studenti di tutti gli ordini di scuola, accedendovi tramite Pc o tramite qualsiasi tablet o smartphone.

Nella sua versione free, Seesaw mette a disposizione le seguenti funzioni:

  • file PDF, registrazione vocale, strumenti per la cattura di foto e video, strumenti di disegno, annotazione; importazione di dati da altre applicazioni; accesso e notifiche per le famiglie; blog di classe; spazio di archiviazione illimitato.