Scannerizzare documenti con un cellulare Android

Sono finiti i tempi in cui bisognava ricorrere ad uno scanner in carne ed ossa, di quelli ingombranti e rumorosi, per scannerizzare un documento, una fotografia o una semplice lista della spesa. Ora per scannerizzare un documento e modificarlo a piacimento vi basterà Google Drive ed uno smartphone Android. All’interno di Google Drive, insieme a Documenti, Fogli e Presentazioni, si trova la funzione scanner chiamata “SCANSIONE”(vedi foto).
Quest’applicazione dà la possibilità di scattare foto di circolari, schede e quant’altro e salvarli in formato PDF in modo intuitivo e veloce.
Provate a controllare tra le app presenti sullo smartphone, se trovate il triangolino tricolore di Google Drive non dovrete neanche fare lo sforzo di scaricare nuove app, avrete uno scanner portatile sempre con voi.

Ecco come fare:

  1. Apri l’app Google Drive Google Drive.
  2. Tocca Aggiungi Aggiungi in basso a destra.
  3. Tocca Scansione .
  4. Scatta una foto del documento di cui desideri effettuare la scansione.
    • Per regolare l’area di scansione: tocca Ritaglia Taglia.
    • Per scattare di nuovo la foto: tocca Nuova scansione della pagina corrente Aggiorna.
    • Per eseguire la scansione di un’altra pagina: tocca Aggiungi Aggiungi.
  5. Per salvare il documento finito, tocca Fine Completato.

Per impostare una scorciatoia per la scansione dei documenti:

  1. Apri i widget del telefono o tablet Android.
  2. Trova il widget “Scansione Drive”.
  3. Tocca e tieni premuto il widget.
  4. Trascinalo nella schermata Home. Ti potrebbe essere chiesto di selezionare un account.
  5. Scegli la cartella in cui salvare i documenti. Se desideri creare una cartella, tocca Nuova cartella .
  6. Tocca Seleziona. Vedrai il nome della cartella nel widget.

Google Keep per appunti

Google Keep è un servizio che permette agli utenti di creare note e prendere appunti anche in mobilità. Google Play è riservata ai dispositivi Android, iOS, Chrome e in Web versione (vedi foto).
Scopri Google Keep!!!

Versione per browser

Sul Web la sua interfaccia è molto essenziale. Collegandosi al sito https://keep.google.com/ ci si troverà di fronte ad una scheda vuota in cui inserire un titolo e digitare una nota. Terminato l’inserimento delle informazioni si clicca sul tasto ‘fine’ e il sistema provvederà a salvare la propria nota. Un’opzione permetterà anche di assegnare un colore al nostro appunto per distinguerlo più facilmente rispetto agli altri e di inserire un’immagine.

Versione per Android

La  versione mobile è decisamente più interessante. Questa consente di visualizzare, sempre tramite account Google indirizzato su Drive, tutte le note presenti in clouding; lo stesso vale per la creazione delle medesime. L’interfaccia è decisamente più colorata rispetto alla versione desktop, e dedica infatti molta importanza alla cromaticità delle note. Con l’app Google Keep puoi:
• Prendere appunti tramite note, elenchi e foto
• Trascrivere automaticamente le note vocali
• Utilizzare i widget della schermata Home per un’accesso rapido
• Assegnare colori diversi alle note per trovarle più facilmente
• Far scorrere le note per archiviarle quando non ti servono più
• Trasformare le note in elenchi aggiungendo delle caselle di controllo
• Utilizzare le tue note ovunque ti trovi. Sono salvate in Drive e disponibili sul Web.

Fotoritocco dal browser con Befunk

I programmi di fotoritocco che funzionano direttamente dal browser hanno raggiunto una qualità e una completezza stupefacente. Come nel caso di Befunk, un software per la grafica e il fotoritocco  che possiamo usare senza installare nulla nel nostro computer.
Befunk è principalmente un software per  ritoccare le foto e la qualità dei filtri e delle opzione che contiene è sorprendente, al punto da arrivare al miglioramento dei tratti femminili nei ritratti con l’applicazione di fondotinta, mascara e rossetto. Oltre a questo troviamo le regolazioni tradizionali di colore, luminosità e cosi via, ma c’è molto di più. Befunk può anche creare collage, composizioni e persino funzionare come Designer per biglietti, volantini e poster.

Per cominciare ad usarlo, andiamo all’indirizzo www.befunk.com/it. La pagina iniziale mostra una panoramica del sevizio. Facciamo clic su Inizia.
Il menu in alto permette di scegliere una delle tre attività: Editor fotografico, Crea collage e Designer: Se scegliamo la prima opzione, dobbiamo caricare una foto facendo clic su Carica e scegliamo la sorgente nel nostro computer, un servizio cloud o una foto su Facebook. Una volta caricata l’immagine, possiamo iniziare a modificarla per mezzo del menu a sinistra. Molto interessante è la sezione per la modifica dei  ritratti, con trucchi di ogni tipo.
Con Designer non hai più bisogno di Photoshop, famosissimo software a pagamento. Con Designer Toolset, è facile fare dei disegni grafici completamente personalizzati.
Befunk è disponibile anche come App per Android e per iPhone

Popplet app

poppletPopplet è un’app per sistemi iOS che consente di creare delle mappe mentali in maniera abbastanza semplice e intuitiva.
Per realizzare un nodo è possibile cliccare su un punto dello schermo del dispositivo e comparirà un riquadro all’interno del quale si può scrivere sia mediante la tastiera che utilizzando la funzione penna (che consente di scrivere utilizzando il dito).

L’utente può personalizzare il nodo scegliendo forma e colore, inserendo immagini presenti nella propria galleria.
E’ anche possibile scattare una foto da utilizzare all’interno dei nodi creati.
Ciascun riquadro contiene ai quattro angolo dei triangoli che permettono di modificare la forma e la dimensione del riquadro. Ai quattro lati ci sono anche dei cerchietti che consentono di inserire nuovi nodi collegati al primo.
È possibile condividere la mappa realizzata utilizzando la mail, come immagine, come pdf.

EssentialPIM ovvero come organizzare le giornate

essentialPimEssentialPIM  è un software, funziona da agenda, rubrica e gestore di posta elettronica. Si scarica all’indirizzo www.essentialpim.com/it.
E’ tutto in italiano e assolutamente gratis. E’ disponibile per Windows, e come App per Android e iOS. L’edizione base disponibile ha tutti gli strumenti che possono servirci per gestire dal computer i nostri impegni, i contatti e anche la posta elettronica, così da avere l’intera situazione sottomano in un’unica finestra di lavoro ben suddivisa e presentata.

I suoi punti di forza:

  • è uno strumento davvero completo e raffinato
  • molto intuitivo e facile da usare
  • volendo, dispone anche di un servizio cloud
  • funziona pure come rubrica

Al primo avvio ci presenta una schermata con alcuni esempi per darci modo di vedere come funziona.
– Nuova agenda: dal menu File scegliamo Nuovo e poi file di dati EPIM, per creare una nuovo agenda da zero. Inseriamo i dati.
– Nuovo impegno: facciamo clic su un giorno del calendario in basso a sinistra e poi su una delle righe nella finestra. Inseriamo i dati.
– La rubrica: alla voce rubrica inseriamo i dettagli dei nostri contatti personali o di lavoro. Possiamo indicare telefono, indirizzo, foto, note e persino data di nascita.

Hangouts

Hangouts è uno strumento di Google che permette di effettuare delle videochiamate e di trasmettere eventi online.
Lo strumento offre agli utenti che trasmettono la possibilità di condividere il proprio schermo, utilizzare la chat o condividere dei documenti con tutti gli altri utenti.

Per utilizzare Hangouts è necessario disporre di un account Google e, al primo utilizzo, sarà necessario di installare un apposito plugin per il browser utilizzato, al fine di rendere possibile la trasmissione.

E’ possibile effettuare delle trasmissioni riservate per un numero massimo di 10 studenti che possiedono un account Google. Per lo streaming, invece, si ha a disposizione un pubblico illimitato.

Scegli tra Videochiamata, Telefonata, Messaggio e sincronizza il tuo Hangouts con tutti i tuoi dispositivi iOS,Android e sul Web.